RIFIUTI, TOLLERANZA ZERO: PRELIEVO FORZATO DI EQUITALIA SUI COMUNI DEBITORI

L’agenzia di riscossione è pronta a pignorare 22 milioni di euro tra Reggio e Cosenza. Diciannove i comuni sotto la lente d’ingrandimento

19 luglio 2014
00:00
Condividi

CATANZARO - L’assessore regionale all’ambiente, Francesco Pugliano, lo aveva anticipato. I conti in rosso della Regione per riorganizzare il settore dei rifiuti avrebbero costretto l’Ente ad affidarsi ad Equitalia per la riscossione delle tariffe di conferimento. Così è stato. L’agenzia di riscossione è con il fiato sul collo di diciannove comuni calabresi. Nel mirino, per il momento, le province di Reggio e Cosenza. Attraverso prelievi forzati riscuoterà le somme accumulate fino al 2012.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio