Il prete non lo fa entrare, cane disperato durante il funerale del padrone

È successo a Torino. L’anziano animale non ha potuto vegliare il feretro dell’amico umano con cui viveva in simbiosi

di Redazione
27 maggio 2019
18:41
277 condivisioni
Il labrador Pavel
Il labrador Pavel

Non ha potuto vegliare il feretro dell'amico umano con cui viveva in simbiosi. Così Pavel, un dolce labrador color cioccolato, è rimasto fuori dalla chiesa, nel cuore di Torino, piangendo disperato mentre all'interno si celebravano i funerali di Giorgio Aurnia, ex maresciallo in pensione morto a 84 anni. Perentoria la posizione del parroco che ne ha vietato l'accesso: «Gli animali non entrano in Chiesa», avrebbe affermato. Molti conoscenti, assistendo alla scena, sono usciti fuori per consolarle la bestiola. Vane, le proteste. Pavel, segnato dagli anni, ha potuto seguire il padrone ad esequie terminate, durante il corteo funebre. Camminando docilmente accanto alle persone care, gli ha potuto finalmente dire addio. La storia, finita anche sui social, ha suscitato pareri contrastanti. In tanti hanno espresso solidarietà alla famiglia.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio