Tragedia del Raganello, nuovo sopralluogo nell'area della piena

Esperti e consulenti nominati dalla Procura di Castrovillari hanno effettuato dei rilievi topografici al fine di risalire alla causa del disastro che ha causato la morte di dieci persone

di Redazione
lunedì 10 settembre 2018
18:32
Condividi
I tecnici incaricati dalla Procura al lavoro nelle gole del Raganello
I tecnici incaricati dalla Procura al lavoro nelle gole del Raganello

Nuovo sopralluogo dei consulenti nominati dalla Procura della Repubblica di Castrovillari sulle gole del Raganello, dove lo scorso 20 agosto un'onda di piena travolse e uccise dieci escursionisti. In mattinata il professor Paolo Veltri, direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e ordinario di Costruzioni idrauliche dell'Università della Calabria; il professor Roberto Gaudio, vicedirettore del Dipartimento di Ingegneria civile dello stesso ateneo e ordinario di Idraulica fluviale; l'ingegnere civile idraulico Giuseppe Viggiani, esperto conoscitore della zona, e una squadra di rilevatori, assistiti da una decina di unità del Soccorso alpino della Calabria, hanno effettuato un nuovo sopralluogo lungo il corso del torrente.

 

Gli esperti hanno ispezionato un tratto di circa 700 metri, dal Ponte del Diavolo in su. I consulenti e i rilevatori sono andati oltre le sezioni dove sono stati investiti gli escursionisti che si trovavano nel letto del torrente. Nel corso del sopralluogo sono stati effettuati alcuni rilievi topografici. Secondo quanto si é appreso, ci vorrà tempo per avere le risultanze del lavoro effettuato.

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: