Campionato Vela club Tropea nel ricordo di Pierluigi Freda. Vince Ariel

Seconda regata del campionato invernale.  In apertura il ricordo del docente del Nautico di Pizzo originario di Avellino 

di Redazione
21 novembre 2019
09:32
90 condivisioni

«Pierluigi Freda era un ragazzo d’oro. Un vero appassionato di vela e di mare, che conosceva Tropea e frequentava il porto, anche da velista. La nostra giornata non può non iniziare dal ricordo della sua persona. Lo conoscevamo tutti e gli volevamo bene ed è per questo, anche se oggi non è più tra noi, che rimane nel nostro cuore». Con queste parole, il vice presidente del Vela club Tropea Franco Scuro, compagine con a capo Sabatino La Torre, ha aperto, domenica mattina, il breafing tra il presidente del Comitato di Regata e gli armatori delle barche partecipanti alla nuova gara del campionato invernale di vela d’altura svoltasi nel corso della giornata. Davanti alla sede della società sportiva con base nautica al Porto di Tropea, alla presenza di amici e colleghi docenti, si è trovato lo spazio per il ricordo dell'amico scomparso da poco.

 

L'amico di tutti

Pierluigi, sportivo, velista, ingegnere e docente dell’istituto nautico di Pizzo trasferitosi anni fa da Avellino, innamorato del mare e della Calabria  lascia un ricordo indelebile nel cuore di tutti quelli che lo hanno conosciuto. una parentesi dovuta e voluta da tutti, ad iniziare da quanti erano soliti veleggiare con lui. La commozione non ha tuttavia impedito agli equipaggi registratisi a dispetto delle difficili condizioni meteorologiche di darsi battaglia nello specchio d’acqua antistante la rocca di Tropea

 

Vento a 32 nodi

La sua memoria è stata ben onorata dalle barche presentatesi all'appuntamento sportivo. Sei imbarcazioni, cinque delle quali hanno portato a termine la competizione, si sono cimentate in una regata caratterizzata da vento rafficato che sfiorava, in più di una occasione, i 32 nodi, e da una pioggia battente che ha impegnato a fondo quanti avevano comunque deciso di darsi battaglia. Una regata dura, bella, tesa, vinta da Ariel, imbarcazione del C.V.L. di Cetraro, armatore Sandro Fabiano, che ha dimostrato di che pasta sono fatti i diportisti dell’Alto Tirreno, “quando il gioco si fa duro”.  Questo l’ordine di arrivo: Ariel, L’Ile Blanche, Nausicaa, Lunatica, Aqualung. Il comitato di Regata era presieduto da Salvatore Cunto. Giudici, Bruno Rossi e  Fabio Leporini. 

 

Sport, scuola, cultura del mare

«Grande giornata di vela con oltre 30 nodi di vento da SE. Giudici, barche, equipaggi sotto una burrasca impegnati all'estremo per terminare la seconda regata di Campionato del Vela Club Tropea. Complimenti a tutti, anche a quelli rimasti a terra», ha scritto il presidente Sabatino La Torre, sulla pagina social del club. Il prossimo appuntamento con vela d’altura che vedrà protagonista il Vela Club Tropea è previsto per l’8 dicembre, data che segnerà il termine della prima manche del primo campionato invernale della società. Un “giro di boa” non solo per gli appuntamenti in mare, ma anche per le tante attività che la società sta mettendo in campo. Oltre al calendario delle regate, l’ASD Vela Club Tropea ha promosso una collaborazione con le scuole elementari cittadine, invitate nei giorni sorsi, a prendere confidenza con le regole base della navigazione a vela. Tanti i bambini che sabato 16, cappellino alla mano, hanno pacificamente invaso il porto di Tropea, rivelatisi attentissimi e pronti ad apprendere le basi della materia. 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio