Caso stadio Ezio Scida, parte la petizione della Curva Sud

I tifosi intervengono sull’inagibilità delle strutture mobili per difendere «il diritto ad assistere alle partite del Crotone nella propria città»

domenica 26 agosto 2018
14:32
2 condivisioni

«E' nell'interesse della collettività e dell'intera provincia risolvere questa situazione paradossale prima possibile». E' quanto scrivono in un manifesto i tifosi organizzati della Curva Sud Crotone a proposito della vicenda relativa allo stadio Ezio Scida.

L'iniziativa di fare sottoscrivere ai cittadini il manifesto petizione - da consegnare poi al presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, al sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, ed al prefetto di Crotone, Cosima Di Stani - fa seguito alla decisione della Commissione prefettizia sui pubblici spettacoli che ha ritirato l'agibilità allo stadio per la mancata autorizzazione della Soprintendenza per le strutture amovibili utilizzate allo scopo di ampliare la capienza dello Scida nei due ultimi campionati di Serie A. La petizione, spiegano i tifosi, serve «per difendere il proprio diritto ad assistere alle partite del Crotone nello stadio della propria città».

 

Leggi anche: SERIE B | Crotone senza stadio: gare casalinghe a rischio e cittadini arrabbiati

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: