Addio a Totocalcio e Totogol: amarcord di un calcio che non esiste più

VIDEO | Si vinceva azzeccando tredici o dodici risultati tra le varie categorie. Indimenticabile il segno “1” in quel Catanzaro-Juventus. La schedina va in pensione. I ricordi no

di Redazione
19 dicembre 2018
13:37
78 condivisioni

Un rituale per grandi e piccoli. Tutti insieme. Davanti a quel piccolo pezzo di carta. Quattordici righe in tutto. Lettere e numeri. Un gioco che negli anni si è trasformato in un rituale a metà fra tradizione culturale e speranza. Compagna dei giorni più o meno lieti: la schedina. Capace di trasformare anche una grigia domenica in una vigilia di Natale. A Torino, Roma, Napoli o Catanzaro. Già Catanzaro. Quel Catanzaro degli anni d’oro firmato Ceravolo, Palanca e Mammì. E chissà in quanti, il 30 gennaio del ‘72 avranno azzeccato quel clamoroso 1-0 del Ceravolo. La schedina. E chi la dimentica più. Croce e delizia.  Profumo di carta e fumo di sigarette che in quegli anni riempiva ricevitorie e tabacchini in cui veniva compilata e giocata.

 

Un po’ di storia. Dopo lo storico primo vincitore - Emilio Biasotti, autore di un dodici da 426mila lire - nel 1948 il Governo nazionalizzò la schedina (ribattezzata appunto Totocalcio) e tre anni dopo il numero degli eventi da pronosticare salì a 13. In pochissimo tempo le giocate toccarono le 13 milioni di colonne (a 30 lire ciascuna) e anche il montepremi imboccò la strada di un continuo incremento fino ad arrivare al record dei primi anni Novanta. A dicembre del 1993 la posta in palio arrivò a 34,4 miliardi di lire (da dividere tra tutti i tredicisti) e appena un mese prima il Totocalcio assegnò la sua vincita più alta, oltre 5,5 miliardi di lire a tre fortunati scommettitori. Da allora il fascino della schedina si è progressivamente offuscato.

 

Da oggi tutto questo non esisterà più. La famosa schedina è stata cancellata da un emendamento inserito nella nuova manovra finanziaria. Sarà sostituita da un nuovo concorso. Come dire che questa volta a vincere è stato, ironia della sorte, solo il segno “X”.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio