Uefa, per la prima volta una donna arbitrerà la finale di Supercoppa

Il fischietto rosa della sfida tra Liverpool e Chelsea è della francese Stephanie Frappart. Nella terna arbitrale anche l'italiana Manuela Nicolosi

di Redazione
sabato 3 agosto 2019
12:24
10 condivisioni
Stephanie Frappart
Stephanie Frappart

Svolta epocale della Uefa che apre i suo orizzonti ai fischietti rosa per le sfide maschili di coppa.

È stata infatti designata ad arbitrare l'incontro di Supercoppa del 14 agosto tra Liverpool e Chelsea, Stephanie Frappart . Per la prima volta, dunque, una donna dirigerà una finale Uefa maschile, una gara che apre il sipario sulla nuova stagione opponendo i vincitori della Champions League e dell'Europa League al Be?ikta? Park di Istanbul.

A luglio, la direttrice di gara francese ha diretto la finale di Coppa del Mondo femminile tra Stati Uniti e Olanda a Lione.

Tra le assistenti della Frappart ci sarà anche un'italiana, Manuela Nicolosi, romana di 38 anni residente in Francia da più di 15 anni. Al Var ci sarà il francese Clement Turpin dalla Francia, coadiuvato dal connazionale Francois Letexier, dal tedesco Mark Borsch e dall'italiano Massimiliano Irrati.

 

Le aspettative dell’Uefa

Il presidente Uefa Aleksander ?eferin ha dichiarato di aver detto in più occasioni «che le potenzialità del calcio femminile sono infinite. Sono entusiasta che Stéphanie Frappart sia stata scelta per arbitrare la gara di Supercoppa UEFA di quest’anno insieme alle assistenti Manuela Nicolosi e Michelle O'Neal».

«La nostra organizzazione  - prosegue il presidente - dà la massima importanza allo sviluppo del calcio femminile in tutte le aree. Spero che le qualità e la devozione che Stéphanie ha dimostrato in tutta la carriera, fino a raggiungere questo livello, ispirino milioni di ragazze e donne in tutta Europa e dimostrino che non devono esserci ostacoli al raggiungimento dei propri sogni».

 

Rosetti: «Merita designazione»

Il designatore Roberto Rosetti ha elogiato le doti arbitrali della francese Stephanie Frappart  sottolineando che il fischietto rosa  «merita pienamente» l'opportunità di dirigere un incontro di così alto profilo. «Stéphanie ha dimostrato per anni che è una delle donne più brave ad arbitrare - ha sottolineato il designatore - non solo in Europa ma in tutto il mondo. Ha le capacità per arbitrare ai più alti livelli, come ha dimostrato quest'anno in finale di Coppa del Mondo. Spero che la partita a Istanbul le permetta di maturare ancora più esperienza in questa fase così importante della carriera».

 

La carriera della Frappart

Stéphanie ha già fatto la storia sul territorio transalpino, diventando il primo arbitro donna a dirigere nel mese di aprile una partita di Ligue 1, tra Amiens e Strasburgo.

Nel mese di giugno le è stato convalidato l’ingresso permanente nel pool degli arbitri di Ligue 1 per la stagione 2019/20.

 

Un’altra donna aveva diretto una partita maschile di Uefa

Frappart però non è stata il primo arbitro donna designato per una partita maschile dell'Uefa: la svizzera Nicole Petignat ha infatti diretto tre partite del turno di qualificazione di Coppa Uefa tra il 2004 e il 2009.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: