A Rende un centro sportivo polivalente per non vedenti

Sabato 11 agosto la posa della prima pietra. La struttura sarà intitolata al compianto presidente Uici Giuseppe Bilotti

di Salvatore Bruno
lunedì 6 agosto 2018
17:26
15 condivisioni

Sabato 11 agosto si svolgerà a Rende, presso la sede dell’Unione Ciechi , la cerimonia della posa della prima pietra del Centro Sportivo Polivalente intitolato alla memoria di Giuseppe Bilotti, compianto presidente dell’Unione Italiana Ciechi, recentemente scomparso. La struttura sarà al servizio delle persone non vedenti e ipovedenti, con una serie di spazi destinati a diverse attività ludiche e sportive.

Torball, goalball e una piscina riabilitativa

Il progetto in particolare prevede la costruzione di due campi di calcetto destinati alla pratica del torball e del goalball, di un impianto di arrampicata sportiva, di un campo di beach-volley e di uno spazio adibito al tiro con l’arco. Il centro sarà parte integrante di un complesso nel quale saranno realizzati anche un auditorium, un centro residenziale per persone disabili e una piscina riabilitativa.

Protezione civile e progetto Pitagora 

La posa della prima pietra sarà anche l’occasione per presentare il progetto Pitagora e la Protezione Civile, il cui obiettivo è dare la possibilità a persone con disabilità visiva, mediante la partecipazione ad un campo sperimentale, di completare la formazione già avviata con il patrocinio dell’UICI sui comportamenti da tenere in caso di calamità naturale.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: