Centinaia di centauri invadono Pizzo per il Trofeo delle Regioni

VIDEO | I partecipanti hanno visitato i luoghi più belli della nostra terra, da Le Castella a Scilla passando per Roccelletta, Amantea e Fiumefreddo Bruzio. Soddisfatti i promotori: «La Calabria si è dimostrata una location incredibile»

di T. B.
30 settembre 2019
17:46
501 condivisioni

Sono state centinaia le moto e i motocilisti provenienti da tutta Italia che hanno invaso le strade di Pizzo Calabro per la seconda edizione del Trofeo delle Regioni, la manifestazione promossa dalla commissione turistica e sviluppo della Federmoto, nata dalla volontà di creare un’offerta turistica di alto profilo, un modo nuovo per visitare l’Italia promuovendone il territorio ed allo stesso tempo favorendo l’associazionismo. Lo scorso anno la Calabria in Umbria si è aggiudicata il prestigioso trofeo come gruppo più numeroso e per l’organizzazione dello stand gastronomico più bello ricevendo così l’onore di diventare capitale delle due ruote per il 2019.

 

«La Calabria si è dimostrata una location incredibile con una partecipazione anche oltre le aspettative» ha commentato Rocco Lopardo consigliere nazionale Fmi. Un evento prestigioso portato avanti con il patrocinio della Regione Calabria e che ha visto tanto lavoro ed entusiasmo snodarsi per un anno intero fino alla magica tre giorni. «Siamo molto soddisfatti, ci abbiamo messo l’anima, il cuore e tanto impegno» ha aggiunto Gio’ Piromalli, presidente comitato regionale Fmi. I rappresentanti delle varie regioni sono stati suddivisi in dieci gruppi che hanno visitato monumenti e luoghi storici toccando le cinque provincie calabresi, dallo Ionio al Tirreno: da Le Castella a Fiume Freddo Bruzio, da Scilla a Corigliano Rossano, da Roccelletta di Borgia ad Amantea.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

T. B.
Giornalista
Lametina, laureata in Scienze della Comunicazione con indirizzo Giornalismo alla Lumsa di Roma, Tiziana Bagnato ha sempre affiancato la carta stampata all’ambito televisivo. Dopo aver lavorato nell’emittente regionale Calabria Tv e per diversi anni per il quotidiano Calabria Ora, poi L’Ora della Calabria, è approdata nell’emittente St Television e sul quotidiano Il Garantista di cui è ancora firma. 
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio