Crotone, nessuna proroga per lo stadio: bisogna smantellare la tribuna e la curva

La Soprintendenza ai Beni culturali risponde picche alla richiesta di proroga avanzata dal Comune

di Giuseppe Laratta
martedì 5 giugno 2018
13:52
21 condivisioni

Le strutture della Tribuna e della Curva Sud dello stadio di Crotone, devono essere smantellate: è questa la decisione della Soprintendenza ai Beni Culturali in merito alla richiesta di proroga inviata al Comune pitagorico e alla Procura della Repubblica. Il 18 luglio prossimo scade il permesso di occupazione di suolo pubblico nell'area antistante lo “Scida” dove sono collocati i settori appena citati. Questo poiché non ci sarebbero “necessità e urgenza” vista la retrocessione in Serie B del Crotone.

 

Ritorna, dunque, l'incubo di due anni fa, quando la squadra rossoblu dovette giocare le prime partite del massimo campionato calcistico italiano lontano dalla terra pitagorica; allo stato attuale non ci sarebbe neanche un ipotetico “piano B” per far fronte all'emergenza, visto che società sportiva e amministrazione comunale puntavano molto sulla proroga presentata per poter giocare un altro anno allo “Scida”, e continuando a lavorare sul progetto del nuovo stadio. Su quest'ultimo, però, c'è da registrare da due anni a questa parte una inconcludenza che ha portato ad incontri su incontri tra i due soggetti interessati, ma ancora a nessun progetto ben preciso della nuova struttura sportiva. Il tempo inizia a stringere e c'è bisogno di praticità, non solo per il club, ma anche per la tifoseria rossoblu.

 

Il sindaco di Crotone Ugo Pugliese, intercettato durante le celebrazioni per il 204° anniversario della fondazione dell'Arma dei Carabinieri, sulla questione ha dichiarato ai nostri microfoni che «l'amministrazione sta lavorando alacremente, e accelereremo le strade con la presidenza del Crotone Calcio per arrivare a un punto concreto, e presenteremo una ulteriore richiesta di proroga, visto che la precedente, per motivi burocratici – una pec persa nei meandri del Ministero – non è stata valutata per tempo. Il “piano B”, sarà la realizzazione del nuovo stadio».

 

Sempre sulla questione stadio, abbiamo chiesto anche al Procuratore della Repubblica, destinatario anch'egli della missiva della Soprintendenza, intervenuto alle celebrazioni dei Carabinieri. «Ho solo scritto in maniera delicata e interrogativa quale sorte dovesse avere la nuova struttura dello stadio, visto che a luglio scade l'autorizzazione della Soprintendenza – ha dichiarato Giuseppe Capoccia – ho scritto a tutti i soggetti interessati alla vicenda per farmi conoscere qual è la loro determinazione. Adesso sta a loro decidere. Nella storia non ci sono mai strade chiuse, ognuno assume le sue decisioni, prende le sue responsabilità poi si vedrà. Certamente esistono spazi per comprendere in qual modo la città non debba essere privata di un impianto adeguato al campionato che sta per partire».

 

Intanto, questa mattina il sindaco Ugo Pugliese e il presidente del Crotone Calcio Gianni Vrenna si sono nuovamente incontrati, ribadendo la volontà di ambo le parti di procedere con la realizzazione del nuovo stadio in una delle due aree individuate, ovvero il quartiere 300 Alloggi o località Margherita. In questa settimana – come riporta una nota dell'ente - Comune e società rossoblu sottoscriveranno un protocollo di intesa ed un crono programma per la realizzazione del nuovo impianto nel quale sarà previsto l’utilizzo di alcune strutture preesistenti di proprietà del club, anche al fine di accelerare la tempistica della realizzazione.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Giuseppe Laratta
Giornalista
Giornalista pubblicista dal 2015, inizia a muovere i primi passi a 16 anni approdando a Radio Studio 97, emittente radiofonica a copertura provinciale, in qualità di regista, speaker e dj, con una collaborazione durata dal 2004 al 2017. Nel 2011, grazie a un tirocinio universitario, inizia un percorso con l'Arteria Music Label, etichetta discografica indipendente di Bologna, dove cura la parte social, i contatti con gli artisti, e la redazione di articoli promozionali delle produzioni musicali. Nel gennaio del 2013, dopo la parentesi universitaria, rientra nella sua Crotone dove intraprende l'attività giornalistica a Esperia Tv, emittente televisiva a copertura regionale, per due anni, nei quali ottiene il patentino di giornalista pubblicista, iscrivendosi all'apposito albo nel luglio del 2015. Nel 2016 cura i rapporti con la stampa per il candidato e futuro sindaco pitagorico Ugo Pugliese; nello stesso anno inizia a collaborare con le testate locali CrotoneOk e il Rossoblu – conclusa a dicembre 2017 – e con Il Quotidiano del Sud, che continua ancora. Nel gennaio 2018 entra a far parte della redazione di LaC News 24 come corrispondente da Crotone e provincia. Ha una grande passione per la musica, la lettura, e suona il pianoforte dall'età di 14 anni.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: