Il Cosenza è in Serie B: battuto il Siena 3-1. E all’Adriatico è tripudio rossoblu

Nella finale playoff i lupi firmano il doppio vantaggio, poi subiscono il ritorno toscano che si ferma sul gol di Marotta. Nel finale il tris di Baclet

di Alessio Bompasso
sabato 16 giugno 2018
22:39
682 condivisioni

Che bellezza il calcio. Quindici anni dopo il Cosenza si riprende la Serie B. Lo fa al termine di una stagione che chiamare clamorosa è dire poco. Iniziata come peggio non poteva con Gaetano Fontana in panchina e l’incubo retrocessione nelle notti agostane e settembrine dei tifosi. Conclusa con Piero Braglia al timone. Davanti a 10 mila tifosi. Nella finale playoff vinta contro il Siena. A Pescara. In quello stesso stadio in cui 27 anni fa Gigi Marulla asfaltava la Salernitana e salvava il Cosenza dalla retrocessione in Serie C. La categoria abbandonata nella notte dell’Adriatico targata 16 giugno 2018. Una data entrata di diritto nel libro di storia del club silano. Come le reti di Mirko Bruccini e Gennaro Tutino. La gioia dei tifosi al doppio vantaggio. L’ansia dei supporters al gol su rigore di Marotta che al minuto 73’ aveva riaperto il match. La disperazione degli stessi al tris mancato sull’asse Calamai-Tutino e la felicità al terzo timbro firmato invece da Baclet. L’attesa, interminabile, del triplice fischio. E quando arriva è tripudio rossoblu. Il Cosenza è in Serie B. Che bellezza il calcio.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Alessio Bompasso
Giornalista
Alessio Bompasso è nato il 2 agosto del 1983 a Vibo Valentia. Da “grande” sognava di fare il giornalista ed entrare nelle case dei calabresi per raccontare le notizie giornaliere. Il sogno si è trasformato in realtà, approdando a Rete Kalabria (ora LaC) nel 2008. Il suo appeal da “normal person” lo rende tra i più apprezzati anchorman calabresi. Non ama prendersi troppo sul serio, ma quando si parla di sport si trasforma in una “macchina da guerra” (questo è il suo soprannome nell’ambiente). Sorriso smagliante e ritmo tambureggiante, le sue armi principali. Cocciuto e puntiglioso, i suoi difetti. Calcio e pallavolo, i suoi punti di forza ( ha  praticato entrambe le discipline ma non è mai stato un fenomeno, da li la scelta, più azzeccata, di raccontare lo sport attraverso le colonne di un quotidiano o le immagini della Tv). Ama le statistiche e nei suoi articoli non disdegna di inserirle qua e là. Dal 2013 è corrispondente sportivo, dalla provincia di Vibo Valentia, per la “Gazzetta del Sud”. Ha avuto il pregio e l’onore di ricevere parecchi riconoscimenti in giro per la Calabria, ma, il suo premio più importante lo ritira ogni giorno, entrando, in punta di piedi, nelle case dei calabresi. Come sognava di fare da “grande”. Mail: bompasso@lactv.it

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: