Cosenza sull'Aspromonte, la gaffe del cronista sportivo su l'Alto Adige

Alla vigilia del match playoff tra il Sudtirol ed i rossoblù Cosenza fa discutere un articolo apparso sulle pagine dello storico quotidiano altoatesino

di Salvatore Bruno
martedì 5 giugno 2018
22:41
376 condivisioni

L’altro giorno lo diceva Carlo Verna, intervenendo all’Aula Magna dell’Università della Calabria per un corso di formazione promosso dall’ordine dei giornalisti. Il presidente nazionale della categoria, insieme a Giuseppe Soluri, ribadiva la necessità delle competenze e della preparazione per svolgere la professione. E a giudicare dalla topica presa dal collega dell’Alto Adige, autorevolissimo quotidiano nelle edicole fin dal 1949, non aveva tutti i torti.

 

Giocatori abituati a territori sconnessi e rudi

Sull’edizione di martedì 5 giugno, alla vigilia della semifinale playoff in programma al Druso di Bolzano tra Sudtirol e Cosenza, appare un articolo nella pagina sportiva in cui si legge tra l’altro: «Il Cosenza non è squadra composta da ex studenti di Oxford – scrive – ma da giocatori che sanno muoversi nei territori sconnessi e rudi dell’Aspromonte, dove le buone maniere non sono proprio di moda».

 

Tam tam sui social, tra ironia e amarezza

L’Aspromonte? Qualcuno, per carità di patria, conceda all’incauto cronista qualche scolastica ripetizione. Ma non è stato solo il clamoroso errore geografico a scatenare l’ironia dei social appena la foto del giornale è circolata sui profili nostrani di facebook. Territori sconnessi e rudi? Perché, i calciatori del Cosenza si allenano forse tra le montagne? Questa valutazione così lontana dalla realtà, restituisce una visione preconcetta e distorta della Calabria, eppure ancora fortemente sedimentata in alcune aree del Paese. Errore scusabile se commesso da una persona comune. Inaccettabile se a proporla è un professionista della verità. Avesse almeno parlato della Sila...

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: