Cosenza, al Rendano un concerto per realizzare un ristorante solidale

Sul palco del Teatro bruzio la sinfonia di “Rime per un sogno”, uno spettacolo ideato da Bracciaperte e il cui ricavato sarà devoluto alla creazione di una struttura destinata anche a chi si trova in condizioni di disagio economico

di Redazione
lunedì 29 aprile 2019
12:01
78 condivisioni

Già tutto esaurito al Teatro Rendano di Cosenza per la serata del 30 Aprile ore 21, per la nuova edizione di “Rime per un gogno” – un progetto dell'associazione Bracciaperte che si pone l’obiettivo di portare in scena un concerto spettacolo di solidarietà che è anche una raccolta fondi, il cui ricavato sarà devoluto a favore dei progetti dell’associazione, «come quello del ristorante solidale, destinato a chi si trova in condizioni di disagio economico», dice il Presidente Mario Covelli.

 

Il concerto "Se non fosse per la musica" del gruppo Cantolautore vedrà esibirsi sul palco i musicisti Francesco Montebello, Mario D'Ambrosio, Giuseppe Viggiano, Giuseppe Cosentino e Pasquale Nigro alla voce, e ospiterà la cantante Tiziana D'Angelo, il compositore Salvatore Sangovanni che presenterà una selezione dei suoi 12 Studi per il Pianista Moderno, le ballerine Francesca Silani e Antonella Cesario; la messa in scena è affidata all'attore Mario Massaro. Durante la serata verrà inoltre presentato il progetto Arca (arte di conoscersi in cantiere) di PartecipaAzione Onlus, Porta Cenere e Città di Mendicino, che mira a implementare l'inclusione dei minori stranieri anche attraverso le arti, vincitore del bando Fami del Ministero dell'Interno e UE. Ottima musica, divertimento, e tanta solidarietà per passare una serata che guarda al futuro con speranza e ottimismo.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: