“Le Quattro Stagioni di W. H. Auden” sul palco di Armonie d'Arte Festival

Musica, teatro e danza si rincotrano al parco archeologico Scolacium di Roccelletta di Borgia dove questo venerdì andrà in scena il famoso balletto sulle musiche di Antonio Vivaldi e John Cage

di Redazione
lunedì 30 luglio 2018
12:25
Condividi
Le Quattro Stagioni
Le Quattro Stagioni

Continua “Armonie d’Arte Festival”, kermesse ospitata nel Parco Archeologico Scolacium che nella serata di venerdì 3 agosto ospiterà sul suo palco “Le Quattro Stagioni di W. H. Auden”, un balletto in due atti sulle musiche del compositore Antonio Vivaldi e del musicista John Cage.
Lo spettacolo ha le coreografie di Fredy Franzutti mentre le scenografie sono affidate alla pittrice Isabella Ducrot. Le musiche sono eseguite dal vivo dalla Hungarian International Orchestra.

L'argomento trattato utilizza le stagioni, intese come mutamento climatico dell'anno solare, per riflettere sulle fasi della vita dell'uomo. Le stagioni della vita, o meglio dei sentimenti, sono il riflesso delle emotizioni individuali e collettive agli eventi che accadono.
Il coreografo Franzutti ha affidato la legazione dei quadri danzati ai versi del poeta inglese americanizzato, Hugh Auden, interpretate dal grande attore Andrea Sirianni, e alla sua analisi della società dell'uomo comune definito “l'ignoto cittadino”.

Alle note familiari di Vivaldi si alternano, in contrasto, le sonorità ritmate di John Cage che ci portano all'analisi dell'uomo moderno, al dissapore e all'amarezza che il confronto con la società contemporanea ha generato in lui.
Questo spettacolo, che risulta una delle produzioni più belle del repertorio della compagnia Balletto del Sud, ha ricevuto, fin dalle prime rappresentazioni, ottimo riscontro di pubblico e lodi dalla critica.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: