Cosenza, al via il progetto di educazione teatrale “GenerAzioniGiovani”

Saranno coinvolte le scuole di ogni ordine e grado del territorio e famiglie. Programmi e rassegne sono distinti in quattro sezioni: Scuole a teatro, Famiglie a teatro, Scopriamo il teatro e Scuola di teatro

di Redazione
8 novembre 2019
09:34
Condividi
Teatro, maschera
Teatro, maschera

Ai nastri di partenza la nuova stagione 2019/2020 del progetto di educazione teatrale “GenerAzioniGiovani”, giunto quest'anno alla sua XXI edizione e con il quale si rinnova la collaborazione tra Palazzo dei Bruzi e il Centro Rat, di cui è direttore artistico Antonello Antonante. Anche quest'anno a Cosenza si punta con convinzione sugli effetti pedagogici e formativi di una formula ben articolata in una serie di rassegne ed eventi destinati agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado del territorio. Lo riferisce una nota stampa.

Il progetto


Il progetto, dedicato ai ragazzi, alle scolaresche e alle famiglie, si articola, riflettendo un format collaudato, in quattro sezioni: Scuole a teatro, Famiglie a teatro, Scopriamo il teatro e Scuola di teatro.
Risultati particolarmente soddisfacenti quelli della stagione appena trascorsa.
Qualche numero: più di 10mila le presenze per Scuole a treatro (con scolaresche provenienti da tutta la provincia di Cosenza e anche fuori provincia) e circa 3mila quelle per Famiglie a Teatro. Altrettanto positivi i dati fatti registrare nella scorsa stagione dai laboratori, con circa 500 presenze e alla Scuola di teatro che ha triplicato le classi di allievi. “GenerAzioniGiovani” è un progetto storicizzato che si avvale della ormai  collaborazione dell’Amministrazione comunale di Cosenza e della Regione Calabria.

 

Eventi al teatro Morelli


Per le rassegne “Scuole a teatro” e “Famiglie a teatro”, in programma, come di consueto, al Teatro Morelli, gli spettacoli proposti sono scelti tra il meglio della produzione di teatro per ragazzi di tutta Italia con compagnie provenienti da ogni parte del Paese.
«Promuovere una rassegna di teatro per ragazzi – afferma il vicesindaco e assessore alla Cultura di Palazzo dei Bruzi Jole Santelli-  vuol dire più cose: intanto, diffondere la cultura teatrale tra le giovani generazioni, avvicinandole ai linguaggi creativi, nel rapporto con gli altri ed il mondo, ma anche stimolare i più giovani e far capire loro che il teatro è un luogo magico, sempre capace di divertire ed emozionare. Per noi vuol dire soprattutto educare alla bellezza».

 

Spettacoli speciali


All'interno delle rassegne Scuole a teatro e Famiglie a teatro, oltre alle compagnie provenienti da altre città d'Italia, vengono proposti, come è consuetudine, spettacoli prodotti direttamente dal Centro Rat. I titoli proposti hanno una assoluta valenza didattica, trattandosi, infatti, di spettacoli di contenuto, spesso ispirati a opere letterarie, fiabe, favole, fatti di cronaca e tematiche specifiche. Anche quest'anno vengono proposti alcuni progetti speciali, in occasione della Giornata della Memoria e per la Lotta contro le mafie, propedeutici ai programmi scolastici. Il primo appuntamento della rassegna Famiglie a Teatro è per domenica 10 novembre, alle ore 18,00. Lo spettacolo previsto è "La cicala, la formica e..." della compagnia Eidos Teatro di Benevento.

 

Il programma


Il primo appuntamento della rassegna Scuole a teatro è in programma, invece, lunedì 11 novembre, alle ore 10.00. Lo spettacolo previsto è lo stesso del giorno precedente. Riparte, inoltre, anche la Scuola delle arti al teatro dell'Acquario. L'organizzazione della stagione del Centro Rat, di cui è direttore artistico Antonello Antonante, è a cura di Mariafrancesca Longo e di Eros Leale.

“Famiglie a Teatro” torna dal 10 novembre al 5 aprile 2010 per un totale di 11 spettacoli, tutti programmati la domenica pomeriggio al Teatro Morelli alle ore 18,00. Parallelamente partirà l'11 novembre, sempre al Teatro Morelli, alle ore 10,00, l'iniziativa “Scuole a teatro” che prevede le matinèes per le scuole con 14 spettacoli in tutto e che si concluderà il 6 aprile 2020.


“Scuole a Teatro” comprende, inoltre, alcuni progetti speciali. Il primo, “Una ragazza nel '44 – Storia di una staffetta partigiana”, prodotto dal Centro Rat, in collaborazione con la Fondazione “Lilli Funaro” e riservato agli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado, è quello sulla giornata della memoria ed è in programma il 26, 27 e 28 gennaio 2020. L'altro progetto, in programma il 19 e 20 febbraio 2020 e riservato agli allievi della scuola primaria (a partire dai 9 anni) e a quelli della secondaria di primo e secondo grado (fino a 16 anni) è “Cosa Losca”, una produzione del Teatrino dei Fondi per il progetto contro le mafie.
Chiude il ricco programma di “GenerAzioni Giovani” il laboratorio “Scopriamo il teatro con Gianni Rodari”, in occasione delle celebrazioni dei 100 anni dalla nascita del grande scrittore. Un percorso didattico-teatrale attraverso i diversi personaggi che hanno popolato i suoi magnifici racconti.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio