Armonie d'arte omaggia Pina Bausch, icona della danza contemporanea

VIDEO | A 10 anni dalla morte della madre del teatro danza, la kermesse diretta da Chiara Giordano, la ricorderà con una settimana di eventi nel centro storico di Catanzaro

di R. G.
mercoledì 3 luglio 2019
17:11
5 condivisioni

A 10 anni dalla morte della madre del teatro danza, Pina Bausch,  Armonie d’arte Festival, la kermesse diretta da Chiara Giordano, giunta alla XIX  edizione, oltre agli spettacoli che dal 20 luglio avranno come cornice il parco archeologico Scolacium di Roccelletta di Borgia, dedicherà proprio a colei che è considerata una icona del linguaggio artistico contemporaneo una settimana di mostre, proiezioni, workshop nel centro storico della città di Catanzaro. Momento clou sarà  il 13, 14 e 15 settembre al teatro Politeama lo spettacolo “Since she" dell’artista greco Dimitris Papaioannou. Con questo lavoro il Tanztheater di Wuppertal ha dato vita ad una nuova era. La coreografa tedesca infatti è stata l’ultima ad aver realizzato un intero lavoro per la sua compagnia fondata nel 1973. Dopo la scomparsa di Pina Bausch nel 2009, il Tanztheater di Wuppertal ha continuato a girare il mondo e a far conoscere lo stile inconfondibile a metà tra danza e teatro di quell’immenso catalogo di opere straordinarie da lei create.

"Since she" è appunto la prima creazione a serata intera del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch da parte di un coreografo ospite ed è anche il primo lavoro che il coreografo greco Dimitris Papaioannou ha realizzato al di fuori della sua compagnia. Nel 2015 era stato fatto un primo tentativo e la compagnia aveva debuttato a Wuppertal in una serata composta da tre lavori firmati da quattro giovani coreografi. Ora, invece, questa nuova commissione fatta a Papaioannou si unirà al repertorio della Bausch e sarà presentata a livello internazionale. Formatosi come artista visivo, autore di oltre quaranta libri a fumetti, coreografo, regista, performer, direttore creativo della Cerimonia di apertura delle Olimpiadi del 2004 ad Atene, Dimitris Papaioannou è rinomato per la sua atmosfera onirica, abitata da un circo di creature contorte e assurde. Il suo stile si collega con lo spirito di Pina Bausch e la sua poetica senza copiarne lo stile si sovrappone a quella della celebre artista scomparsa. Il progetto artistico è stato presentato nei locali della biblioteca comunale a Catanzaro dal direttore artistico Chiara Giordano e dal vicesindaco e assessore alla cultura del capoluogo Ivan Cardamone.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

R. G.
Giornalista
Rossella Galati è nata a Catanzaro nell'estate del 1983. Avvocato e giornalista.   Inizia la sua carriera nel mondo dell'informazione nel 2006. Ha lavorato per diverse emittenti televisive regionali quali Telespazio Tv, dove ha lanciato e condotto numerose trasmissioni ed è stata volto del tg, Teleuropa Network, Esperia Tv, iTv.   È stata corrispondente per il quotidiano Calabria Ora, per il mensile Kalabrians e dal 2008 è direttore responsabile della rivista Liber@mente. Negli anni ha ricoperto il ruolo di addetto stampa per diversi e importanti eventi culturali.   Impegnata nel sociale, è stata responsabile del gruppo giovani Avis della Provincia di Catanzaro. Nel 2008 ha ricevuto a Bovalino il "Pericle d'oro per il giornalismo".   È una apprezzata presentatrice di eventi su tutto il territorio regionale.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: