Sanità, lo spettro della disoccupazione per 67 infermieri del Pugliese-Ciaccio

Il 31 dicembre scadrà il contratto. Usb decisa alla mobilitazione: «I lavoratori aspettano risposte da mesi, ma nessuno ha fatto sapere loro cosa accadrà dall'1 gennaio»

2 dicembre 2019
14:08
54 condivisioni
L’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro
L’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro

«Sessantasette infermieri professionali in servizio da anni al Pugliese-Ciaccio, di cui 18 nel solo pronto soccorso, il 31 dicembre saranno accompagnati alla porta con il ben servito». Nella Calabria dalla sanità agonizzante si profila un nuovo dramma occupazione ed assistenziale per i tanti malati in cerca di cure e di risposte ai diversi problemi di salute. Un dramma di cui dà notizia l'Usb, che si dice pronta alla mobilitazione «per evitare altri drammi familiari e soprattutto per mantenere livelli di assistenza efficienti nella struttura ospedaliera». I lavoratori, che da mesi chiedono all'Asp di Catanzaro di capire come si concretizzerà il rapporto occupazionale e cosa accadrà dell'1 gennaio, non hanno mai ricevuto risposta e rimangono nel limbo al pari del sindacato, che adesso si dice pronto ad alzare la voce la protesta. 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio