Sanità, la distribuzione delle nuove assunzioni nelle cinque province calabresi

Il decreto del commissario ad acta Massimo Scura permette la nomina di più di 1300 unità sul territorio regionale

di Redazione
giovedì 26 luglio 2018
19:46
27 condivisioni

Il commissario ad acta, Massimo Scura, ha pubblicato il decreto per lo sblocco delle assunzioni nella sanità regionale.
Saranno 1.366 le nomine nei vari settori, suddivise fra le 5 Aziende sanitarie provinciali della regione, per una spesa totale di circa 19 milioni di euro.

Il maggior numero di assunzioni sarà ripartito nell’Asp di Reggio Calabria, con 308 unità. Per l’Azienda di Cosenza, invece, saranno 205. A Crotone arriveranno 168 nomine, cui seguono le 155 di Catanzaro e le 138 di Vibo Valentia.


La suddivisione riguarda anche i presidi ospedalieri: 81 all’Annunziata di Cosenza; 102 al Pugliese-Ciaccio e 113 al Mater Domini di Catanzaro; per gli Ospedali Riuniti di Reggio saranno disponibili, invece, 96 unità.


Il decreto emesso da Scura non ha però trovato l’appoggio della Regione, vista la mancata firma del provvedimento da parte del dirigente Bruno Zito. Una scelta a cui avevano fatto seguito anche le dichiarazioni del consigliere con delega alle Politiche sanitarie, Franco Pacenza, che aveva parlato di «mancanza di strategia» da parte del commissario ad acta.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: