Sanità, primo atto di Cotticelli: annullati i decreti di Scura

Riguardano le convenzioni con le strutture private accreditate, assunte in una fase successiva alla cessazione del mandato dell'ex commissario

di Redazione
giovedì 10 gennaio 2019
19:01
38 condivisioni
Cotticelli e Schael
Cotticelli e Schael

Riguarda i rapporti con gli erogatori privati il primo decreto adottato dal nuovo commissario per l'attuazione del Piano di rientro della sanità calabrese, Saverio Cotticelli, e dal sub commissario, Thomas Schael, il cui insediamento ufficiale in Calabria è avvenuto martedì scorso. Il provvedimento commissariale, proposto dal direttore generale del Dipartimento Tutela della Salute, Antonio Belcastro, in particolare, fa riferimento alle convenzioni con tutte le strutture private accreditate (case di cura, Rsa, laboratori di radiologia e di analisi cliniche): con il primo decreto della nuova struttura commissariale composta da Cotticelli e Schael, in sostanza, si dichiarano nulli alcuni decreti assunti, "in una fase successiva alla sua cessazione delle proprie funzioni", dal precedente commissario, Massimo Scura e si prorogano al 28 febbraio 2019 i contratti "in essere".


Nel provvedimento, adottato oggi dal nuovo commissario e dal nuovo sub commissario, si indica infine "la medesima data del 28 febbraio 2019 per la definizione, con successivi e specifici decreti commissariali, dei livelli massimi di finanziamento per l'acquisto di prestazioni dalle strutture private accreditate per l'anno 2019.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: