Gli 8 bebè nati in una notte tornano al Pugliese grazie a una fotografa catanzarese

VIDEO | Quella tra il 30 ed il 31 maggio scorsi è stata una notte da record per l’ospedale di Catanzaro. Il progetto di Valentina Mileti ha regalato alle famiglie e ai reparti coinvolti una giornata davvero speciale

di Daniela  Amatruda
4 dicembre 2019
15:32
1946 condivisioni

Abdel Aziz, Dylan, Lorenzo, Gioia, Miriana, Francesco Carmine, Samuele, Edoardo Maria. Sono loro gli otto bebè che nella notte tra il 30 ed il 31 maggio scorsi, dalle ore 22:53, sono nati, uno dietro l’altro, all’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. Di quella notte dei record il ricordo rimarrà impresso anche in una fotografia. Questa l’idea di Valentina Mileti, una giovane e talentuosa fotografa catanzarese, per rendere omaggio al grande lavoro svolto quella notte dai reparti di Ginecologia e Ostetricia, Ginecologia Universitaria e Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale. «Ai nostri giorni questo è un evento straordinario – ha spiegato Costantino Di Carlo, direttore Ginecologia e Ostetricia Universitaria – mentre in passato succedeva di frequente che ci fossero molti parti in contemporanea. E devo dire che il nostro ospedale ha superato brillantemente questa prova. Questi bambini rappresentano il simbolo di quella notte e ci auguriamo che non sia una evento isolato perchè il nostro Paese ha bisogno di una nuova popolazione». 

Insieme al dr Di Carlo, anche il direttore della Neonatologia e Terapia intensiva neonatale, Maria Lucente, ha ringraziato tutti i colleghi, le ostetriche e le infermiere che hanno lavorato alacremente senza sosta.

«C’è stata una sinergia ed una collaborazione – ha detto il dirigente medico della neonatologia, Giusy Scozia - molto alta tra tutto lo staff nel corso di tutta la nottata e fino al giorno dopo».  

Il progetto

Valentina ci ha accolti nel suo studio di newborn photografy, ovvero di fotografia di neonati, e ci ha raccontato che rintracciare tutte le mamme dei bebè non è stato per nulla semplice. E per farlo, si è affidata ai social network lanciando un appello a tutti i suoi contatti. Il progetto fotografico si concluderà fra sei mesi, al compimento del loro primo anno di vita per la realizzazione di un altro pannello con le loro foto. E chissà che da grandi, possa nascere tra loro una bella amicizia. «Ciò che maggiormente mi ha stupita – ha raccontato Valentina Mileti – è che le mamme si sono lasciate coinvolgere con grande fiducia in questo progetto e non è un gesto da poco affidare il proprio figlio ad una sconosciuta. Soprattutto perché in Calabria ancora la fotografia dei neonati non è molto conosciuta. Ne sono felice e mi auguro che un giorno questo progetto possa diventare per loro un bel ricordo da condividere da grandi». Per la prima foto, l’oggetto scelto è stato un orologio antico che è servito ad indicare l’orario della loro nascita. Per il secondo pannello, invece, l’oggetto è ancora top secret. Sui social network, Valentina ha lanciato un contest per far indovinare l’oggetto scelto. 

La positiva risposta delle famiglie

La prima a nascere è stata la piccola Gioia. La sua mamma ed il suo papà hanno subito avuto fiducia di Valentina, riconoscendole grande professionalità. «E’stata un’iniziativa molto bella, simpatica ed originale – ha detto Annalisa, la mamma di Gioia – e poi sarà un ricordo che rimarrà per sempre sia per noi mamme che per i nostri bimbi. Non conoscevo questo genere di foto, ma quando ho conosciuto Valentina ho scoperto non solo la sua professionalità, ma anche la sua dolcezza nel saper lavorare con una bimba così piccola e delicata». Anche papà Gianluca è contento del progetto: «Quel giorno per noi segna l’arrivo della nostra bimba quindi è sempre bello poterlo celebrare e poi è bello far incontrare tutti questi bimbi che sono nati in quella notte magica». 

 

 

 

LEGGI ANCHE: Dieci parti in una notte, è record all’ospedale di Catanzaro

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio