«La tutela della salute è un diritto di tutti». In migliaia in piazza a Cosenza

Mobilitazione del sindacato per difendere l'accesso alle cure dei cittadini garantito dalla Costituzione. Nutrita presenza di manifestanti

di Salvatore Bruno
martedì 5 giugno 2018
12:17
26 condivisioni

In migliaia sono scesi in piazza per rivendicare il diritto alla salute garantito dalla Costituzione. In Calabria però, i livelli minimi di assistenza continuano a rimanere sotto la media nazionale, rivelando una difficoltà di accesso alle cure tale da alimentare il fenomeno della migrazione sanitaria.

Nutrita partecipazione di tutta la provincia

Per la manifestazione indetta dalla Cgil si è mobilitata l'intera provincia. Il corteo, guidato dai vertici del sindacato, si è snodato da Piazza Zumbini per raggiungere la sede dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Viale degli Alimena. Tante le questioni aperte, soprattutto le carenze di personale, reparti e attrezzature adeguate nei presidi ospedalieri delle aree periferiche del territorio. Da Praia a Mare, a Castrovillari, a Trebisacce, passando per Cetraro, Paola e Corigliano-Rossano, la sensazione è che a dispetto delle tante strutture, manchino gli strumenti per rispondere al bisogno di salute dei cittadini. Una riorganizzazione è necessaria.

Il conflitto istituzionale per il nuovo ospedale

In questa fase poi, i problemi sono acuiti dal conflitto tra il commissario Scura ed i laboratori accreditati e convenzionati, dove dalla giornata di ieri, lunedì 4 giugno, si può accedere solo a pagamento, e da quello istituzionale tra la Regione e Palazzo dei Bruzi, per la scelta del sito da destinare alla costruzione del nuovo ospedale. 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: