Complicanza da morbillo all'ospedale di Cosenza, 19enne in rianimazione

VIDEO | La vicenda della giovane ha riacceso i riflettori sul crescente numero di casi della malattia contratta in età adulta

di Salvatore Bruno
mercoledì 8 agosto 2018
09:41
879 condivisioni

La paziente, una giovane di 19 anni di Cosenza, si è presentata all’Annunziata con febbre alta e difficoltà respiratorie. Nel contrarre il morbillo aveva sviluppato una delle complicanze più temute: la formazione di una breccia nella struttura alveolare dei polmoni, tale da richiedere il ricovero in rianimazione per alcuni giorni, con serio pericolo di vita. La vicenda ha avuto fortunatamente una risoluzione spontanea ma ha acceso i riflettori sulla diffusione della malattia che, quando contratta nella maggiore età o da soggetti immunodepressi, può avere gravi conseguenze.

Oltre 30 casi all'Annunziata nel 2018

Le complicazioni più diffuse interessano l’apparato respiratorio, con la frequente comparsa di bronchiti o di polmoniti interstiziali, il miocardio ed il sistema nervoso centrale. Dal primo gennaio l’ospedale di Cosenza ha trattato 32 casi di morbillo in età adulta. 26 quelli gestiti nel reparto di pediatria. Secondo i dati ufficiali raccolti dall’Ecdc, il centro europeo per la prevenzione delle malattie, l’Italia è al primo posto per numero di casi di morbillo accertati tra il primo giugno del 2017 ed il 31 maggio 2018: ne ha registrato 3.697. In questa particolare classifica il nostro paese è seguito da Grecia (3.039), Francia (2.585), Romania (1.198) e Regno Unito. Un trend in crescita determinato, secondo i medici specialisti, anche da un calo della copertura vaccinale. Abbiamo intervistato il dottor Antonio Mastroianni, dirigente medico della Unità Operativa Complessa di malattie infettive dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: