Caos sanità, tac fuori uso negli ospedali di Locri e Polistena

VIDEO | Il guasto ai macchinari in concomitanza con il periodo estivo ha insospettivo la Uil. Presentato un esposto in Procura: «Situazione tragica»

di Ilario  Balì
martedì 13 agosto 2019
14:52
61 condivisioni
La sala Tac
La sala Tac

Da un lato una tac funzionante senza radiologo, dall’altra un radiologo senza una tac. Se non ci fosse di mezzo la salute pubblica sembrerebbe una barzelletta. In verità è la situazione che si registra con periodica cadenza negli ospedali di Locri e Polistena. I macchinari che effettuano la tomografia assiale computerizzata sono andati nuovamente in avaria, da qualche giorno. Una serie di guasti che hanno insospettito la Uil, che attraverso un esposto alla Procura della Repubblica ha sollecitato i magistrati ad andare fino in fondo.

 

«La situazione è tragica – tuona il sindacalista Nicola Simone, della segreteria provinciale Uil-Fpl - Ogni qualvolta si configura un guasto delle apparecchiature concomitante in parte o in tutta l’Azienda sanitaria provinciale segnatamente agli ospedali in cui sono installate viene ad interrompersi un pubblico servizio che mette a serio rischio la salute e la vita dei pazienti i quali sono privati di una pronta diagnosi e delle cure conseguenti. In tale disastroso contesto – prosegue Simone - chiunque venga ricoverato in urgenza o in routine e necessiti dell’utilizzo assoluto di tali apparecchiature deve puntualmente essere trasferito nella più vicina struttura sanitaria in cui il servizio sia funzionante». Una situazione intollerabile per il sindacato di categoria, che invita la Procura a verificare la natura dei guasti, rimarcando come anche «il trasferimento dei pazienti in altre strutture determinerebbe un danno economico all’Asp».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista
Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il suo interesse è stato rivolto al giornalismo e alla comunicazione. A fine 2004 ha sostenuto il tirocinio universitario presso l’ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria. Il contatto con un quotidiano vero e proprio nel 2006, da collaboratore con Calabria Ora (poi L'Ora della Calabria). La collaborazione si è intensificata dal 2010 fino alla chiusura (giugno 2014), periodo nel corso del quale alla normale attività di collaboratore è seguita quella di redattore. Da settembre 2015 a maggio 2016 ha collaborato come pagellista per la testata calciomercato.it. Da ottobre 2016 a maggio 2017 ha ricoperto l’incarico di redattore nel quotidiano regionale Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: