Alzheimer e altre demenze, arriva in Calabria la “terapia del treno”

La presentazione si svolgerà a Catanzaro il prossimo 18 ottobre alla presenza del suo ideatore Ivo Cilesi, presidente del Centro Studi e ricerche innovative Elder Research

di Rossella  Galati
12 ottobre 2019
16:52
84 condivisioni

Alzheimer e altre demenze. Ad oggi non esiste una terapia farmacologica in grado di trattare efficacemente questo tipo di malattie ma esistono tuttavia terapie non farmacologiche innovative capaci di placare il senso di ansia e agitazione tipico di queste patologie. Come nel caso della “terapia del treno”, ideata da Ivo Cilesi, presidente del Centro Studi e ricerche innovative Elder Research. Una cura alternativa ideata nel 2009, già presente in Italia ma non in Calabria dove verrà presentata il prossimo 18 ottobre.

Al salone Umberto I, in via Acri a Catanzaro è infatti in programma un interessante incontro, che sarà moderato dal giornalista Francesco Ciampa, per illustrare a cittadini, famiglie ma anche ad operatori del settore come si articola la terapia e quali strategie attuare per entrare meglio in relazione con la persona con demenza perché, come sostiene Cilesi: «Questi viaggi per i pazienti sono veri. Hanno perso la memoria cognitiva, semantica, procedurale, ma quella affettiva, l’amore, rimane». All’evento, organizzato dall’Associazione Ra.Gi. in collaborazione con il network LaC – Pubbliemme, Trenitalia, il Centro Studi Elder Research, il Comune di Catanzaro, con il patrocinio dell’associazione geriatri Extraospedalieri, interverranno Jens Hansen, pastore della Chiesa Valdese, Lea Concolino, assessore comunale alle politiche sociali, Elena Sodano presidente della Ra.Gi. Sarà presente l’ideatore della terapia, Ivo Cilesi.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio