Orlando “il guerriero” non combatterà da solo - VIDEO

Il giovane, affetto da sarcoma, ha superato l'intervento a New York ma ha ancora davanti un complesso e costoso percorso di cura. L'assessore alle politiche sociali di Soverato: «Ha ancora bisogno di noi»

di Rossella  Galati
giovedì 19 aprile 2018
14:31
197 condivisioni

È una storia che ha commosso tutti, superando i confini regionali e attirando l'attenzione anche dei media nazionali. È la battaglia per a vita di Orlando, noto a tutti ormai come "il guerriero", affetto da sarcoma, volato da Soverato a New York per essere operato al Presbiterian Hospital. Un'operazione delicata e costosa. È stata infatti la generosità dei calabresi, attraverso continue iniziative per raccogliere fondi, a consentire alla famiglia del 35enne di raggiungere la cifra necessaria, 300 mila euro circa, per continuare a vivere. Un aiuto concreto ma anche tanto affetto che in questi mesi ha avvolto la famiglia Fratto: «non riusciamo più a trovare le parole per ringraziare tutti, ci sentiamo inondati» commenta Francesco, il fratello di Orlando. «Siete straordinari, meravigliosi, grazie a tutti voi» aggiunge telefonicamente la madre Cosmina, ancora a New York accanto ad Orlando.

 

Il sostegno dell'amministrazione comunale di Soverato

«La catena di solidarietà che è partita dalla nostra città ci rende orgogliosi - ha dichiarato il consigliere comunale di Soverato Christian Castanò - Orlando ha fatto venire fuori la grande generosità di tutti. A noi, come amministratori, corre l'obbligo di stare accanto ai nostri concittadini anche nel momento del bisogno. Spero che Orlando possa tornare presto e vivere insieme a chi gli ha dimostrato tanto amore. Il percorso è lungo, le cure dureranno per circa 6 mesi ancora ma quando tornerà sono certo che sarà una festa per tutto il comprensorio». «Orlando ha superato l'intervento ma ha ancora bisogno di tante cure e quindi di fondi - afferma Sara Fazzari, assessore alle politiche sociali del comune di Soverato, che da primo momento è stata accanto alla famiglia - pertanto io chiedo a tutti di continuare a mettere una mano sul cuore per aiutare ancora il nostro guerriero»

 

L'intervento a "La vita in diretta" 

E questo pomeriggio Orlando è intervenuto telefonicamente nel corso della trasmissione di Rai 1 "La vita in diretta". Una troupe televisiva ha raggiunto invece la città di Soverato per un collegamento al quale hanno preso parte il fratello Francesco, il sindaco della città Ernesto Alecci, l'assessore Fazzari, l'avvocato Mimmo Calabretta. Insieme a loro anche il direttore del pronto soccorso dell'ospedale di Soverato Cosimo Zurzolo e l'infermiere Antonio Amantea che hanno accompagnato Orlando in America. A fare da cornice numerosi cittadini che in questi mesi hanno aiutato e continuano ad aiutare la famiglia. Tanta speranza nelle parole di Orlando che ha pubblicamente ringraziato quanti, in maniera spontanea, lo hanno sostenuto e gli hanno permesso di sottoporsi al delicato intervento chirurgico a New York. Commozione negli occhi dei suoi concittadini, pronti a proseguire nella gara di solidarietà per ridare al "guerriero" la speranza di vivere.

 

La prossima iniziativa per raccogliere fondi a favore di Orlando si svolgerà domenica 22 aprile a Vibo Marina, a partire dalle 16.30.

 

Rossella Galati

 

 

 

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: