OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.

I nuovi equilibri di Forza Italia nel Reggino

L’iniziativa di Fi sul referendum è servita anche a mostrare l’attuale stato di salute del partito in riva allo Stretto.

di Riccardo Tripepi
sabato 11 giugno 2016
18:39
Condividi

Il tavolo dei relatori che, alla sala Giuditta Levato di palazzo Campanella, ha preso parte all’insediamento dei comitati per il no, ha dato dimostrazione plastica dei nuovi equilibri. I maggiorenti del partito sono diventati Antonio Caridi e Alessandro Nicolò che stanno provando a creare una nuova squadra. Insieme a loro Francesco Cannizzaro, consigliere regionale della Cdl e papabile al ruolo di coordinatore provinciale, e l’ex parlamentare Nino Foti.

Assente, ed è stato notato da tutti, il presidente della Provincia Giuseppe Raffa ormai da tempo in rotta con Forza Italia. Segnale ulteriore dell’allontanamento di Raffa dall’alleato di sempre, Nino Foti, con il quale condusse epiche battaglie dentro il partito per cercare di limitare lo strapotere di Giuseppe Scopelliti.

In ogni caso, mentre i big provano nuove alchimie di gestione, la Santelli continua a latitare e a mantenere ad interim il commissariamento del partito reggino. Carica assunta ormai molti mesi fa, dopo le dimissioni (o meglio la defenestrazione) di Roy Biasi.

“A giorni arriverà la nomina” hanno assicurato ieri dal tavolo dei relatori. Ma è chiaro che ci vorrà ancora del tempo. E che probabilmente non ci sarà un solo nome alla guida del partito reggino, ma sarà necessario dare vita ad una cabina di regia per dare spazio alle varie componenti.

La Santelli, tuttavia, non ha fretta e si tiene stretta le leve del comando. In attesa dei ballottaggi e delle evoluzioni a livello nazionali, complicate ancora di più dal recente malessere di Silvio Berlusconi. Il partito, insomma, andrà ricostruito a tutti i livelli e i suoi attori principali stanno cercando di essere pronti ad occupare le caselle giuste al momento opportuno.


Riccardo Tripepi

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Riccardo Tripepi
Giornalista
Riccardo Tripepi, avvocato del foro di Reggio Calabria e giornalista pubblicista, collabora da oltre venti anni con periodici e quotidiani, locali e nazionali, occupandosi prevalentemente di politica regionale, cronaca sindacale e dei principali eventi calabresi. Dal 2007, da giornalista accreditato, racconta la cronaca istituzionale del Consiglio Regionale della Calabria e delle Commissioni Consiliari. Tra i principali organi di informazione con i quali ha collaborato: L’Altra Reggio, Nuovo Giangurgolo, Il Domani della Calabria, Calabria Ora, l’Ora della Calabria, l’Avvenire, il Garantista, Radio Studio Uno, Radio Touring e Sud Tv. Attualmente è editorialista politico presso “Cronache delle Calabrie”, quotidiano a diffusione regionale diretto da Paolo Guzzanti; collabora con Il Dubbio, quotidiano a diffusione nazionale diretto da Piero Sansonetti, il sito internet Zoomsud diretto da Aldo Varano, e il portale del Consiglio regionale della Calabria “Calabria on Web” diretto da Romano Pitaro. E’ direttore responsabile della rivista bimestrale “Medinbus” diffusa sulle linee nazionali dei pullman della ditta Federico.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: