I tormenti di Forza Italia, il lancio di Azione Nazionale e il Labsud di Foti

Mentre dentro Forza Italia si prova a rimettere ordine dopo la bufera placata dall’intervento di Berlusconi che ha riconfermato la fiducia alla coordinatrice Jole Santelli, non si placano i fermenti nel centrodestra.

di Riccardo Tripepi
sabato 12 dicembre 2015
09:40
Condividi

Azione Nazionale è ormai realtà e si prepara già ad affrontare i prossimi appuntamenti elettorali. Lo ha spiegato a chiare lettere il portavoce del movimento Fausto Orsomarso, che pure è stato eletto in Consiglio regionale nelle liste di Forza Italia. «A Roma e Milano appoggeremo i candidati del centrodestra». Ha annunciato da Lamezia, specificando poi che «Azione nazionale non nasce necessariamente per presentare il proprio simbolo ma è una sigla che nasce come movimento ed è ovvio che la speranza in futuro è di unire questa destra plurale per darle una rappresentanza. Il nostro è un movimento neonato che già conta un radicamento in tante regioni ed è ovvio come, ad esempio, a Cosenza appoggeremo la coalizione che ha visto protagonista l'attuale sindaco Mario Occhiuto». La curiosità, ovviamente, è per il ruolo che al suo interno potrà avere l’ex governatore Giuseppe Scopelliti, ormai fermo ai box da lungo tempo.


Il vice coordinatore regionale di Forza Italia Nino Foti, invece, prosegue nella costruzione del progetto Labsud che è sbarcato a Gioia Tauro, prima tappa di un lungo tour che toccherà tutte le Regioni del Sud. Foti è piuttosto scettico sulle possibilità di successo di forze politica di destra «l’elettorato di riferimento si è già diretto verso la Lega di Salvini e il Movimento Cinque Stelle». Più utile tentare di rivitalizzare gli azzurri o quantomeno creare le condizione per dare spazio ad un movimento politico che riporti il Sud fra le priorità dell’agenda dei governi nazionali.


Iniziativa che è stata ben accolta da un altro big di Fi, il sindaco di Gioia Tauro Giuseppe Pedà che ha ospitato l’incontro calabrese. «Ben venga Labsud che noi abbiamo da subito sostenuto e che può essere l’occasione buona per realizzare diversi progetti validi. Noi dobbiamo, ad esempio, riprendere i capannoni dismessi e lavorare per ridarli a chi vuole fare impresa, anche gratis, e questo di Labsud può essere lo strumento giusto».


Sostegno è stato espresso anche per la proposta di Foti che vuole vederci chiaro sulle ultime penalizzazioni subite dal Meridione.  «Perché ad esempio – chiede Foti - quando è stata progettata l’Alta Velocità non è stata pensata anche per il Sud? E’ necessario che su questo punto venga fatta chiarezza, per questo propongo che venga istituita una Commissione parlamentare d’inchiesta per individuare le responsabilità, anche storiche, a tutti i livelli. La nostra iniziativa nasce anche per questo, per evidenziare il prodotto positivo della nostra terra ed offrire nuove opportunità». All’incontro di Gioia hanno partecipato anche il presidente dell’Eurispes Fara, il sindaco di Villa Antonello Messina, il parlamentare, il presidente del Consiglio provinciale di Reggio Antonio Eroi e l’assessore provinciale Lamberto Castronuovo.


E’ chiaro a tutti, dunque, che si è avviato il tempo dei riposizionamenti e che le scelte di adesso saranno fondamentali per il futuro, soprattutto in chiave elezioni politiche.



Riccardo Tripepi

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Riccardo Tripepi
Giornalista
Riccardo Tripepi, avvocato del foro di Reggio Calabria e giornalista pubblicista, collabora da oltre venti anni con periodici e quotidiani, locali e nazionali, occupandosi prevalentemente di politica regionale, cronaca sindacale e dei principali eventi calabresi. Dal 2007, da giornalista accreditato, racconta la cronaca istituzionale del Consiglio Regionale della Calabria e delle Commissioni Consiliari. Tra i principali organi di informazione con i quali ha collaborato: L’Altra Reggio, Nuovo Giangurgolo, Il Domani della Calabria, Calabria Ora, l’Ora della Calabria, l’Avvenire, il Garantista, Radio Studio Uno, Radio Touring e Sud Tv. Attualmente è editorialista politico presso “Cronache delle Calabrie”, quotidiano a diffusione regionale diretto da Paolo Guzzanti; collabora con Il Dubbio, quotidiano a diffusione nazionale diretto da Piero Sansonetti, il sito internet Zoomsud diretto da Aldo Varano, e il portale del Consiglio regionale della Calabria “Calabria on Web” diretto da Romano Pitaro. E’ direttore responsabile della rivista bimestrale “Medinbus” diffusa sulle linee nazionali dei pullman della ditta Federico.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: