Vecchi e nuovi, ecco come cambia il consiglio provinciale di Cosenza

Graziano Di Natale il più votato, mancata riconferma per Marco Ambrogio. Il leghista Granata doppiato da Carmelo Rota di Casali del Manco

di Salvatore Bruno
25 febbraio 2019
12:48
19 condivisioni

Chi abbia vinto a Cosenza in questa tornata di elezioni provinciali, non è semplice da stabilire. Il centrosinistra mantiene una solida maggioranza, ma Forza Italia può gioire per aver raddoppiato la propria rappresentanza, passata da due a quattro consiglieri, rafforzando anche la leadership nell'area urbana. Nel complesso non si sono registrate particolari sorprese.

Di Natale mister preferenze

Ancora una volta Graziano Di Natale, si conferma leader sul piano delle preferenze conquistate. Una prova muscolare per il presidente del Consiglio Comunale di Paola, con l’ambizione di traslocare a Palazzo Campanella. Nella lista del Pd, Provincia Democratica, riconferma anche per i sindaci di Spezzano Albanese e Rovito, Ferdinando Nociti e Felice D’Alessandro, e per Francesco Gervasi, sostenuto dall’area di ZonaDem del consigliere regionale Mimmo Bevacqua. Si registra poi l’elezione di Ermanno Cennamo, new entry del comune di Cetraro, al posto di Franco Pascarelli.

Insieme per la Provincia elegge tre volti nuovi

Nell’altra lista di centrosinistra, Insieme per la Provincia, si aggiudica tre seggi appannaggio del sindaco di Scalea Gennaro Licursi, del consigliere di Cariati Sergio Salvati e del paolano Pino Falbo. Per loro è la prima esperienza fuori dai confini comunali. restano fuori due big: Marco Ambrogio, al quale di sicuro non ha giovato l'ostracismo del suo stesso partito che avrebbe anche fatto a meno della sua candidatura, e Andrea Cuzzocrea, stampella di Marcello Manna oltre il Campagnano, che sperava forse in un più accentuato appoggio da parte del sindaco di Rende.

Sorride Forza Italia

Cosenza Azzurra, espressione di Forza Italia, ha riconfermato Eugenio Aceto, del comune di Rende che ha ottenuto più voti anche di Fabio Falcone, nome su cui si è compattata la maggioranza di Palazzo dei Bruzi. Affermazione importante anche per Carmine Lo Prete che consente ad un centro nevralgico della provincia, la città di Castrovillari, di avere un rappresentanto in seno all'ente di Piazza XV Marzo. Da sottolineare poi l'elezione di Giuseppe Sacco, consigliere di Mongrassano che ha potuto contare sul sostegno unanime di Fratelli d’Italia.

Gentile non sbaglia un colpo

Nuova Provincia, la lista di riferimento dell'ex sottosegretario Antonio Gentile, ha confermato Mario Bartucci e Ugo Gravina. Un risultato tutt'altro che scontato. L'area dell'ex Nuovo Centro Destra dimostra di poter così contare su un consenso diffuso in vari municipi del territorio, di piccole e grandi dimensioni. Bartucci e Gravina, entrambi uscenti, siedono nei consigli comunali di Rende e Montalto Uffugo. Da segnalare poi la performance della lista Noi con la Provincia, allestita da Ennio e Luca Morrone, in grado di aggiudicarsi un seggio, assegnato a Carmelo Rota di Casali del Manco che ha ottenuto il doppio dei voti presi dal leghista Vincenzo Granata. Infine Italia del Meridione ha centrato l’obiettivo di mantenere un seggio con il sindaco di Fuscaldo Gianfranco Ramundo, rieletto nonostante i recenti guai giudiziari.

Maggio potrebbe riservare delle sorprese

Esaurita la fase della conta, si apre quella dei commenti. Ricordando che con le amministrative di maggio la composizione del consiglio provinciale potrebbe cambiare nel caso in cui gli eletti non dovessero mantenere la carica nei comuni chiamati al voto. Intanto, attraverso un post sui social il presidente Franco Iacucci si è congratulato con gli eletti: «Voglio fare i miei migliori auguri di buon lavoro ai neo consiglieri provinciali. L'alta affluenza registrata ieri dimostra che le province sono ancora percepite come un ente utile e vicino alla gente nonostante i tentativi di delegittimarle. Spero che si metta mano ben presto ad una riforma seria. Nel frattempo la Provincia di Cosenza continuerà a fare la propria parte. Buon lavoro a tutti noi».

 

LEGGI ANCHE:

Salvatore Bruno
Giornalista

Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche.

...

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio