Elezioni Calabria, tra un mese già si vota. Chi c’è, chi non c’è e chi avrebbe voluto esserci

Inizia la campagna elettorale più breve della storia. Quindici in totale le liste in campo e centinaia di candidati, con il centrodestra che ne annovera il numero maggiore. Molti i big che non saranno in corsa. Tra conferme e sorprese ecco tutti i nomi più in vista

di Pietro Bellantoni
28 dicembre 2019
15:13
36 condivisioni
Carlo Tansi, Francesco Aiello, Pippo Callipo e Jole Santelli
Carlo Tansi, Francesco Aiello, Pippo Callipo e Jole Santelli

Si parte, finalmente. La campagna elettorale più breve della storia calabrese è iniziata ufficialmente oggi alle 12.01, al termine della presentazione delle liste di tutti gli schieramenti.

Quattro candidati governatori – Jole Santelli, Pippo Callipo, Francesco Aiello e Carlo Tansi – per un totale di 15 liste e centinaia di aspiranti consiglieri regionali. Confermate quasi tutte le indiscrezioni della vigilia sui nomi messi in campo dalle varie coalizioni e sugli esclusi eccellenti.

Chi non ci sarà

Tra i big del centrosinistra che non saranno ricandidati figurano il consigliere regionale Orlandino Greco, l'ex assessore Nino De Gaetano, l'ex deputato Bruno Censore e il presidente della commissione Riforme Ciccio D'Agostino, tutti rimasti fuori per espressa volontà di Callipo. Quanto al centrodestra, il ritiro più clamoroso è quello del già assessore della giunta Oliverio, Vincenzo Ciconte. Discorso a parte per l'ex capogruppo del Pd Sebi Romeo, che ha deciso di non ricandidarsi malgrado pochi giorni fa la Cassazione abbia revocato la custodia cautelare a suo carico disposta nell'ambito dell'inchiesta “Libro nero”. Ha scelto di non scendere in campo pure il consigliere uscente del Pd Giuseppe Giordano.

Nel centrodestra

Il centrodestra guidato da Jole Santelli vanta il maggior numero di liste e candidati (Consulta TUTTE LE LISTE a sostegno di Santelli). In quella di Forza Italia, tra gli altri, figurano gli uscenti Gianluca Gallo (circoscrizione Nord), Mimmo Tallini (Centro), Giovanni Arruzzolo, Domenico Giannetta e Giuseppe Pedà (Sud). Nella formazione forzista hanno trovato un posto, nel collegio Nord, anche il sindaco di Orsomarso Antonio De Caprio, il responsabile dei Giovani di Fi, Luigi De Rose, e l'ex sindaco di Paola Basilio Ferrari.

Al Centro spazio per l'ex presidente del consiglio comunale di Lamezia Francesco De Sarro, mentre al Sud si giocheranno le loro chance l'ex sindaco di Reggio Peppe Raffa e il già consigliere regionale Candeloro Imbalzano

La Cdl

La lista Casa della libertà schiera invece, tra gli altri, il vicepresidente di Palazzo Campanella Pino Gentile (Nord), l'ex presidente della Provincia di Vibo Francesco De Nisi (fino a qualche settimana fa in trattativa con Fdi) e il consigliere regionale della scorsa legislatura Alfonsino Grillo (entrambi nel collegio Centro). Qui è stato confermato anche Baldo Esposito, consigliere uscente. 

Fratelli d'Italia

Poche sorprese anche in Fratelli d'Italia. Ci saranno il consigliere comunale di Cosenza Luca Morrone (Nord), l'ex candidato alle elezioni europee Rosario Aversa e l'ex primo cittadino di Serra San Bruno Bruno Rosi (Centro), oltre al consigliere regionale Peppe Neri, al vicesindaco di Locri Raffaele Sainato, al vicepresidente del Parco d'Aspromonte Domenico Creazzo e al consigliere metropolitano di Reggio Demetrio Marino (Sud).

Lega

La Lega blinda l'ex presidente di Coldiretti Pietro Molinaro e il più volte candidato Leo Battaglia a Nord; al Centro proveranno a ottenere un seggio Antonio Chiefalo, coordinatore leghista dell'area di Catanzaro, l'assessore comunale del capoluogo Filippo Mancuso e l'editore crotonese Salvatore Gaetano; a Sud torna in prima linea l'ex consigliera regionale Tilde Minasi, a cui si affiancheranno gli ex sindaci di Gioia Tauro e Locri, Renato Bellofiore e Francesco Macrì, e il già consigliere provinciale Roy Biasi.

L'Udc

L'Udc, al Nord, mette in prima fila l'ex segretario-questore di Palazzo Campanella Giuseppe Graziano, mentre al Centro proveranno a centrare l'elezione Mario Magno – già consigliere regionale nella scorsa legislatura e, per un breve periodo, anche in questa – e il sindaco di Capistrano Marco Martino. La sorpresa è però Antonio Scalzo: l'ex vicepresidente del Consiglio ha infine ottenuto una collocazione all'ombra dello Scudocrociato, dopo aver a lungo corteggiato il partito di Giorgia Meloni.

A Sud ci saranno invece i sindaci di Roghudi e San Roberto, Pierpaolo Zavettieri e Roberto Vizzari, e il consigliere comunale di Reggio Nicola Paris.

Santelli presidente

Nella lista di diretta emanazione di Santelli troviamo, a Nord, l'assessore di Cosenza Loredana Pastore e l'ex sindaco di Corigliano Pasqualina Straface, nonché i consiglieri uscenti, entrambi eletti nel 2014 nelle fila del centrosinistra, Franco Sergio e Mauro D'Acri. Quest'ultimo avrebbe dovuto essere inserito nella lista dell'Udc, ma all'ultimo momento è riuscito a guadagnarsi un posto in “Santelli presidente”.

Al Centro non mancano le novità: la prima è rappresentata dal consigliere uscente Vincenzo Pasqua, che è riuscito a ricollocarsi dopo la rottura con Fdi; l'altra riguarda il coordinatore provinciale di Fi a Crotone Sergio Torromino. Qui saranno presenti anche Gianluca Tassone, figlio del parlamentare di lungo corso Mario, e l'avvocato vibonese Vito Pitaro.

Pochi occhiutani

Dopo il passo indietro, Mario Occhiuto è riuscito a piazzare pochi fedelissimi nelle liste del centrodestra. La spuntano solo l'assessore e il presidente del Consiglio di Cosenza, Rosaria Succurro e Pierluigi Caputo (Santelli presidente), oltre all'ex candidato senatore Tonino Daffinà (Forza Italia).

Nel centrosinistra

Diverse conferme ma anche sorprese nello schieramento di Pippo Callipo (TUTTE LE LISTE). Il Pd schiera tutti i suoi pezzi da novanta. Da Nord a Sud sono stati confermati i consiglieri uscenti: Carlo Guccione, Mimmo Bevacqua, Giuseppe Giudiceandrea, Nicola Irto, Mimmetto Battaglia. Una possibilità anche per l'ex candidata alla segreteria nazionale del Pd, Maria Saladino (Nord), mentre al Centro cercheranno un posto al sole l'ex sindaco di Isola Capo Rizzuto, Carolina Girasole, e l'assessore regionale uscente Angela Robbe.

Da segnalare, al Sud, i nomi del primo cittadino di San Ferdinando Andrea Tripodi e della sindacalista Mimma Pacifici. Qui la sorpresa è il consigliere uscente Giovanni Nucera, inserito tra i dem per liberare spazio nella lista Democratici e progressisti.

Dp

In questa formazione hanno trovato una nuova casa quasi tutti i fedelissimi del governatore Mario Oliverio. In prima linea i consiglieri uscenti Flora Sculco, capolista sia al Centro che al Sud, Giuseppe Aieta (Nord) e Michele Mirabello (Centro). Ai blocchi anche i segretari “ribelli” delle Federazioni provinciali del Pd di Cosenza e Crotone, Luigi Guglielmelli (Nord) e Gino Murgi (Centro).

Io resto in Calabria

Nella lista del presidente, “Io resto in Calabria”, Callipo ha invece schierato, tra gli altri, il consigliere provinciale di Cosenza Graziano Di Natale (Nord) e l'ex candidato a sindaco di Vibo Antonio Lo Schiavo (Centro).

M5s

La coalizione guidata da Francesco Aiello schiera i simboli del M5s e la civica “Liberi di cambiare” (LE LISTE E TUTTI I NOMI). Nella formazione pentastellata, venuta fuori dal voto su Rousseau, i capilista saranno Vittorio Bruno (Nord), Iolanda Scalese (Centro) e Maria Laface (Sud). Aiello sarà capolista anche in Ldc, nel collegio Nord.

Tansi

L'ex capo della Prociv regionale Carlo Tansi potrà contare su tre liste, solo una delle quali, “Tesoro Calabria”, presente in tutte le circoscrizioni (LE LISTE E I CANDIDATI). In quest'ultima il capolista sarà proprio il ricercatore del Cnr, mentre in “Calabria libera” e “Calabria pulita” proveranno a giocarsela il coordinatore della Protezione civile in congedo Eugenio Alfano e l'imprenditore Nicola Baldo.

LEGGI ANCHE - Elezioni regionali 2020 in Calabria: candidati, data e guida al voto

bellantoni@lactv.it

Pietro Bellantoni
Giornalista

Sono un figlio degli anni 80. Faccio il giornalista ormai da un po' (professionista dal 2009). Dopo aver frequentato la Scuola di giornalismo dell'Università Iulm di Milano, ho scritto per L...

COMMENTI
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio