Elezioni a Rende, Principe: «Noi protagonisti del passato e del futuro»

VIDEO | Lungo e appassionato comizio dell'ex sottosegretario, rimasto orfano del Partito socialista. Presentate le liste e il programma

di Salvatore Bruno
giovedì 9 maggio 2019
10:43
30 condivisioni

Sarà anche un ritorno al passato quello di Sandro Principe, ma è un passato, dice l’ex sindaco di Rende, oggi nuovamente in corsa per tornare a guidare il municipio del Campagnano, rivendicato con orgoglio anche dai suoi competitor che non perdono occasione, nei loro proclami, per invocare il ripristino di quelle condizioni di benessere e qualità della vita certificate da innumerevoli statistiche nei due decenni a cavallo dell’arrivo del nuovo millennio.

Un comizio da Prima Repubblica

Nel presentare le liste della sua coalizione, Principe si lascia prendere la mano, cimentandosi in un lungo ed appassionato comizio da Prima Repubblica, parlando a braccio per un’ora e mezza, con una lucidità invidiabile e toccando diversi punti di stretta attualità. Sulla metrotramvia ricorda che già negli anni ottanta l’aveva concertata con l’allora Ministro dei Trasporti e compagno di partito Claudio Signorile, senza riuscire a trovare l’accordo con la vicina amministrazione di Cosenza mentre sul nuovo ospedale non ha dubbi: il luogo giusto è l’Università della Calabria.

Il fidanzamento tra le città dell'area urbana

Del resto, ribadisce, sarebbe una scelta che rafforzerebbe la tanto evocata area urbana alla quale Principe si dice favorevole, a patto che vi si arrivi dopo un periodo di fidanzamento, perché i matrimoni improvvisi non sono duraturi. Parla senza asprezza e senza mai citarne il nome, del clamoroso strappo con Raffaele De Rango, consumato all’indomani del ritiro della candidatura del figlio Alessandro, criticandone la profonda irriconoscenza. Nessuna parola invece sulla spaccatura con il Psi, segno del dispiacere provocato dalla scelta del Partito Socialista di imboccare una strada differente. Ecco l’intervista.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream