Arriva l’autovelox anti-cellulare che fotografa anche dentro l'abitacolo

L'apparecchio è dotato di una telecamera ad alta definizione in grado di verificare immediatamente il numero di targa con i dati ad essa correlati 

9 novembre 2019
12:22
2437 condivisioni
Trucam autovelox
Trucam autovelox

Arriva l’autovelox anti-cellullare per contrastare l'eccesso di velocità delle auto. Una tecnologia così moderna e sofisticata in un apparecchio a cui non sfuggirà, però, di rilevare anche se chi è alla guida del veicolo tiene il telefonino in mano o viaggia in auto senza cinture. A Limena, comune della provincia di Padova in Veneto, la polizia locale sarà dotata del TruCam, l'autovelox tra i più moderni che riesce a riprendere anche l'abitacolo delle auto pizzicando così gli automobilisti più indisciplinati. Pochi giorni fa l'amministrazione comunale ha determinato la spesa per l'acquisto del nuovo strumento elettronico: un totale di 19.837 euro per sostituire il più vecchio telelaser, acquistato nel 2005, con il nuovo dispositivo ad alta definizione.

Trucam, il super velox

Il dispositivo telelaser di ultima generazione è in grado non di rilevare il tutto (velocità e infrazioni alla guida) da una distanza di 1.200 metri. Fino a qualche anno fa era stato introdotto in fase di sperimentazione su alcune strade di Lazio e Sardegna, e ora anche a Limena, ma presto potrebbe entratre in servizio anche altrove. Il nuovo macchinario ad altissima sofisticazione, del tipo portatile, è dunque in grado di non farsi scappare nulla dell’auto che viene inquadrata: “vede” persino se si sta parlando al telefono e se si indossa correttamente la cintura di sicurezza, oltre a tutto il resto, moltiplicando la possibilità di verificare diverse infrazioni con una sola “lettura”.

 

La telecamera ad alta definizione è in grado di verificare immediatamente il numero di targa con i dati ad essa correlati (assicurazione, passaggio revisione etc.). Come tutti i sistemi portatili, il Trucam consentirà alla pattuglia di fermare immediatamente il veicolo precedentemente verificato per la contestazione delle violazioni, oppure di sfruttare la documentazione acquisita (completa, ricordiamo, anche di geolocalizzazione) per la verbalizzazione successiva. Il sistema, infine, potrà anche essere adattato al posizionamento all’interno delle postazioni fisse.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio