Tragedia a Bologna, cadono dall’ottavo piano: morti due fratellini

Avevano 11 e 14 anni. Poco prima erano stati sgridati dal padre. Non è ancora chiara la dinamica dell’accaduto

di Redazione
domenica 24 marzo 2019
08:49
12 condivisioni
Il luogo della tragedia - Foto Ansa
Il luogo della tragedia - Foto Ansa

Anche se non è ancora chiaro come sia potuto succedere, prevale l'ipotesi della disgrazia per la morte a Bologna di due fratellini di 11 e 14 anni, Benjamin e David Nathan, caduti dall'ottavo piano di un palazzo della periferia. Il padre e la madre sono stati interrogati fino a sera dalla Polizia, ma allo stato non ci sono elementi per emettere nei loro confronti alcun tipo di provvedimento.

L'uomo, Eitz Chabwore, era solo in casa con loro. Avrebbe detto di averli sgridati, poco prima, per un motivo banale: andati a fare la spesa, non avevano riconsegnato tutto il resto del denaro che gli aveva dato. Poi ha detto di essere andato in bagno per fare la doccia e che poco dopo gli ha suonato un vicino, avvertendolo che i figli erano caduti di sotto.


Non si sa come questo sia successo, non essendoci testimoni della scena. «Mio marito è una persona amorevole», ha confermato Lilian Dadda, anche lei sentita a lungo dagli inquirenti e raggiunta al lavoro dalla tragica notizia. La coppia, di origine kenyota e in Italia da diversi anni, ha altri due figli, un maschio di due e una femmina di otto anni.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: