Corpi carbonizzati a Torvaianica, una delle vittime è calabrese

I due cadaveri apparterrebbero a Maria Corazza e Domenico Raco. Si batte la pista dell’omicidio passionale

di Redazione
sabato 15 giugno 2019
10:10
161 condivisioni

È giallo sul caso dei cadaveri ritrovati ieri pomeriggio a Torvaianica, frazione del comune di Pomezia. Le salme, carbonizzate e irriconoscibili, si trovavano all’interno di una Ford Fiesta, anch’essa data alle fiamme.
L’identità delle vittime è da ricondursi a Maria Corazza, 46 anni, e a Domenico Raco, 39. I due erano scomparsi da alcune ore, prima di essere ritrovati sul litorale romano. I carabinieri hanno interrogato per ore il compagno della donna. Le piste sembrerebbero condurre a un movente sentimentale, ma al momento non si escludono altre ipotesi.

I fatti

Maria Corazza originaria di Pomezia, è scomparsa ieri mattina dopo aver accompagnato la figlia a scuola per sostenere gli esami di terza media. L’ultimo a vederla è stata il compagno, con cui ha fatto colazione poco prima di sparire nel nulla. L’altro corpo appartiene a un amico di famiglia, Domenico Raco, elettricista di origini calabresi. Anche di lui si erano perse le tracce nella giornata di ieri.
I corpi sono stati ritrovati uno sul sedile anteriore e l’altro su quello posteriore della vettura. Al momento non è ancora scattato alcun provvedimento.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: