Strage di Erba, ispezione del Ministero sull’inchiesta

Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha chiesto alla procura di Como gli atti su quanto avvenuto. All'ergastolo ci sono i coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi

di Redazione
sabato 15 dicembre 2018
11:29
6 condivisioni
Rosa Bazzi e Olindo Romano
Rosa Bazzi e Olindo Romano

Ispezione ministeriale sull'inchiesta sulla strage di Erba dell'11 dicembre 2006 che causò quattro morti e un ferito. Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha chiesto infatti alla procura di Como gli atti su quanto avvenuto. In carcere, condannati in via definitiva all'ergastolo, ci sono i coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi, vicini di casa delle vittime. Secondo quanto stabilito, marito e moglie hanno ucciso con coltelli e spranghe Raffaella Castagna, il figlio di due anni, la madre e una vicina di casa, accorsa con il marito, a sua volta ferito gravemente, per capire cosa stesse accadendo nell'appartamento di Raffaella. Olindo e Rosa sono stati condannati in via definitiva. Ci sono stati tre gradi di giudizio davanti a 26 giudici. I ripetuti tentativi della difesa di far riaprire il caso, passando pure dalla Corte di giustizia europea, sono stati respinti. La Cassazione ha recentemente riconfermato il no ad altre analisi su reperti che i legali degli assassini vorrebbero esaminare.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: