Picchiato e minacciato dal badante che si era fatto intestare 18 appartamenti

I finanzieri di Riva Trigoso hanno arrestato l'uomo accusato di avere aggredito ed estorto beni e soldi all'anziano di cui si prendeva cura

di Redazione
15 ottobre 2019
16:58
61 condivisioni

La guardia di finanza di Riva Trigoso ha arrestato un uomo di 52 anni Giampaolo Boggiano, accusato di avere aggredito, minacciato ed estorto beni e soldi all'uomo di cui si prendeva cura. Il patrimonio che l'assistito avrebbe intestato al suo aguzzino si aggira intorno a 1,5 milioni di euro. Indagata per favoreggiamento la compagna del badante.

 

Secondo quanto accertato dalle fiamme gialle, coordinate dal pubblico ministero Andrea Ranalli, il 52enne avrebbe aggredito e picchiato la vittima fino a assoggettarla. In questo modo era riuscito a farsi intestare 18 appartamenti a Sestri Levante e a riscuotere gli affitti.

 

Boggiano era anche riuscito a convincere la vittima a rinunciare alla sua parte di eredità lasciatagli dalla madre, morta la scorsa estate. A fare scattare le indagini, del primo gruppo della guardia di finanza, è stata la denuncia di uno degli inquilini degli appartamento in affitto. I militari hanno a quel punto piazzato alcune telecamere dentro l'abitazione e hanno ripreso le aggressioni e le botte subite dall'uomo.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio