Picchia la figlia perché frequenta un italiano, lei denuncia: «Anni di stupri»

Il fatto è accaduto nel Modenese. Il fermo è scattato a seguito della denuncia della ragazza che ha raccontato ai carabinieri anni di abusi sessuali e maltrattamenti

di Redazione
16 settembre 2019
16:58
54 condivisioni

Maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale nei confronti della figlia appena maggiorenne: sono queste le ipotesi di reato a carico di un operaio 51enne africano e residente a Sassuolo, in provincia di Modena, arrestato dai carabinieri della compagnia di Sassuolo in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal gip del tribunale di Modena, su richiesta del pm Monica Bombana, dopo la denuncia fatta dalla giovane ai carabinieri.

 

Secondo quanto riferito ai militari dell'Arma dalla ragazza, il padre non approvava la frequentazione di sua figlia con un ragazzo italiano e per questo, lo scorso agosto l'avrebbe picchiata con un tubo in gomma, provocandole lesioni tali da dover andare in ospedale. Nella descrizione di quanto accaduto la ragazza ha fatto riferimento ad altri più gravi episodi di maltrattamenti e violenze, anche sessuali, che sarebbe stata costretta a subire dal padre, già dall'età di tredici anni.

  

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio