Tutti a mostrar le chiappe chiare: ferie da record per il Parlamento anti-casta

La musica non cambia nonostante i populisti al governo: i deputati potranno contare su 38 giorni di vacanza. I senatori costretti a “sgobbare” 6 giorni in più. Ci si rivede a settembre

venerdì 2 agosto 2019
10:39
48 condivisioni

Stessa spiaggia, stesso mare… come i tormentoni estivi intramontabili, anche le ferie parlamentari sono un must. Passano gli anni, cambiano i governi, vincono gli orgogliosi anti-casta, ma la musica è sempre la stessa. Il Parlamento chiude i battenti e si gode un non si sa bene un quanto meritato riposo. La Camera dei deputati riaprirà soltanto il 9 settembre, con i deputati che potranno contare su ben 38 giorni di vacanza, ad un passo dal record del 2017 che fece segnare sul calendario ben 40 caselle rosso-festa. I senatori, invece, saranno costretti a “sgobbare”, si fa per dire, 6 giorni in più a causa dell’esame del decreto sicurezza bis. Insomma, tutto come al solito, se non fosse che questa volta il gruppo parlamentare più numeroso è quello del movimento che ha costruito la sua fortuna politica sulla lotta alla casta, i Cinquestelle appunto, che alle ultime Politiche, quelle del 2018, hanno fatto eleggere 222 deputati e 112 senatori.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream