«Ti ricordi di me?». Poi spara e uccide l'ex moglie: si costituisce

La tragedia era avvenuta nella serata di sabato a Savona. L’uomo era fuggito dopo il terribile gesto

di Redazione
15 luglio 2019
10:00
16 condivisioni

È finita la fuga di Domenico Massari, l’uomo che sabato sera ha ucciso a colpi di pistola l’ex moglie Deborah Ballesio in un locale sulla spiaggia di Savona durante una serata karaoke. L’uomo si è costituito nel carcere di Sanremo intorno alla mezzanotte. A quanto pare Massari poco prima di costituirsi avrebbe sparato tre colpi di pistola in aria per attirare l'attenzione.

Il femminicidio

Sabato sera Domenico Massari, 54 anni, meccanico savonese, ora disoccupato, armato di pistola si è recato verso un locale balneare di Savona con lo scopo di uccidere la sua ex moglie Deborah Ballesio, 39 anni.

Entrato aveva detto «ti ricordi di me?», poi ha premuto il grilletto esplodendo, contro la donna che odiava, 6 colpi. Tre di questi hanno raggiuto Deborah al torace ferendola mortalmente. Gli altri hanno raggiunto tre persone che si trovavano all'interno del locale: una donna di 55 anni colpita da un proiettile a una gamba; un'altra donna raggiunta da alcune schegge ad una gamba ed una bambina colpita di striscio.

Massari era in seguito fuggito, allontanandosi a piedi, e facendo perdere le tracce.

La polizia ha immediatamente provveduto ad avviare le ricerche diffondendo una sua foto nella speranza di ricevere segnalazioni.

Dopo più di 24 ore, dunque, Massari si è consegnato alle forze dell'ordine, solo, senza avvocato.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio