Giovane disabile segregato con le catene ai piedi: arrestati i due tutori

È accaduto a Naro, in provincia di Agrigento. I due coniugi sono accusati di maltrattamenti e sequestro di persona

di Redazione
28 ottobre 2019
17:01
21 condivisioni

Tenevano segregato in catene un giovane disabile psichico. Due persone, i tutori del disabile, sono state arrestate dai carabinieri della stazione di Naro, in provincia di Agrigento. L'inchiesta è stata coordinata dal procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio e dal sostituto Gloria Andreoli. I due coniugi sono accusati di maltrattamenti e sequestro di persona.

Il sindaco: «Una vergogna che ferisce la nostra comunità»

Il primo cittadino di Naro, Maria Grazia Brandara, ha commentato il fatto: «Ho appena appreso la notizia dell'arresto di due coniugi accusati di avere tenuto incatenato un giovane disabile. Una vergogna che ferisce la nostra comunità e sono certa di parlare a nome di tutti i miei concittadini. Sono comportamenti inqualificabili, esecrabili e meschini».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio