Liliana Segre sotto scorta, troppe minacce contro la senatrice a vita

Due carabinieri accompagneranno la donna, testimonianza vivente della Shoah, in ogni suo spostamento. La Procura di Milano ha aperto un'inchiesta contro ignoti

di Redazione
7 novembre 2019
09:37
14 condivisioni
La senatrice a vita Segre
La senatrice a vita Segre

In seguito alle minacce ricevute via web e allo striscione di Forza nuova esposto nel corso di un appuntamento pubblico a cui partecipava a Milano, il prefetto Renato Saccone ha deciso di assegnare la tutela alla senatrice a vita Liliana Segre, ex deportata ad Auschwitz, che, da oggi, avrà due carabinieri che la accompagneranno in ogni suo spostamento. La notizia è pubblicata su alcuni quotidiani milanesi. La decisione, spiegano i quotidiani, è stata presa durante il Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza che si è tenuto ieri.

Sugli insulti e minacce ricevuti dalla senatrice via web la Procura di Milano ha aperto un'inchiesta allo stato contro ignoti. A occuparsene è il Dipartimento antiterrorismo. La Segre, stando a quanto riportato da alcune testate giornalistiche, riceve quotidianamente sui social circa 200 messaggi che incitano all'odio razziale.

 

LEGGI ANCHE: «Una nonnetta mai eletta»: gli insulti del leghista Rodelli a Liliana Segre

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio