Delusione reddito di cittadinanza: «Solo 40 euro? E che ci faccio?»

Sulla pagina social “Inps per la famiglia” sono in tanti a lamentarsi dell’irrisorietà della somma che percepiranno, secondo quanto comunicato loro dall’Istituto di previdenza. Ecco le loro storie

di Sonia Miceli
18 aprile 2019
10:22
1148 condivisioni

Il reddito di cittadinanza, per molti italiani, si sta rivelando una vera e propria delusione. I famosi 500 euro previsti dall’ammontare del fondo in manovra sembrano ridursi nelle tasche degli italiani, in base ai calcoli effettuati dall’Inps in fase di invio della domanda.

Proprio in queste ore stanno arrivando i responsi via sms e via email in base alle istanze presentate durante la prima fase, quasi tutte elaborate, di quasi 800mila richiedenti.

 

Reddito di cittadinanza, monta la delusione sui social

Sono 487.677 le domande accettate dall’Inps per il Reddito di Cittadinanza mentre il restante 26 per cento dei richiedenti ha ricevuto un rifiuto.

E se in molti hanno festeggiato altrettante migliaia di persone gridano già alla «truffa del reddito di cittadinanza» a causa degli importi troppo bassi che si sono visti concedere, delusi dai proclami di governo.

In queste ore, la  pagina social “Inps per la famiglia” è inondata di commenti da parte di utenti social che chiedono spiegazioni sui calcoli effettuati dall’Inps e sulle cifre irrisorie che andranno a percepire, con la somma di 40 euro che ricorre in molti messaggi.

«La domanda è stata accolta con un rimborso di 40€... essendo in affitto mi sembra un po' poco come rimborso... dove posso vedere le specifiche dei calcoli per arrivare a verificare se il rimborso è giusto? », scrive Fabio su Facebook.

«40 euro? Vergogna. Ragazza madre di due figli, disoccupata. Questo è l’aiuto che date», scrive Laura.

«Voglio capire perché 40 euro - ribatte Angelo sulla pagina “Inps per la Famiglia” - disoccupato moglie figli a carico che schifo domani mi sentono all’inps».

Manuela, invece, si domanda come è possibile: «Io sono sola con 3 minori di 3 anni isee 1760 redditi familiari 5227, l'importo del rdc è di 104 euro e nonostante questo piccolo importo sono esonerata dal lavoro x minori al di sotto dei 3 anni».

 

Penalizzato chi ha percepito redditi nel 2017?

Seppur con un Isee basso, a quanto pare, a inficiare sui conteggi del RdC dei richiedenti sarebbero i redditi afferenti al 2017 che, sommati, hanno portato ai calcoli effettuati dall’Inps e a delle somme basse.

Angela, 37 anni, è una ragazza disoccupata, abita da sola in una casa di famiglia e percepirà 180 euro per colpa di un reddito accumulato nel 2017 pari a 3750 euro.

Mario, invece, non ha dichiarato alcun reddito nel 2017 e, qualche giorno fa, ha ricevuto un messaggio che lo conferma percettore dei 500 euro spettanti.

 

L'Inps risponde

«La cifra spettante per Reddito di Cittadinanza o Pensione di Cittadinanza viene elaborata dall'Inps al netto delle prestazioni già spettanti e in applicazione della normativa del RdC votata in Parlamento e illustrata sul sito del Ministero del Lavoro www.redditodicittadinanza.gov.it.», è la risposta dell’Istituto Nazionale di Previdenza sociale a coloro che contestano il calcolo effettuato.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio