Disabile dopo il vaccino, il Ministero della Salute risarcisce la famiglia

All’epoca dei fatti, il bambino aveva tre mesi. Oggi è un adolescente affetto da cerebropatia cronica con grave ritardo nell'apprendimento

di Redazione
venerdì 1 marzo 2019
11:16
119 condivisioni
Vaccini
Vaccini

Il Tar dell'Emilia-Romagna impone al Ministero della Salute di risarcire i genitori di un bambino di Modena, oggi adolescente, per i danni causati dal vaccino esavalente: una cerebropatia cronica con grave ritardo nell'apprendimento. Il Ministero, che già aveva versato una prima tranche di indennizzo, è intimato, entro 90 giorni, a versare anche la seconda, come risarcimento. La cifra complessiva, stabilita in sede civile, riferisce l’Ansa, è vicina al mezzo milione di euro.

 

All'epoca dei fatti, nel 2004, il bambino aveva tre mesi. Nel 2013 in primo grado la sentenza evidenziava un nesso di causalità tra la somministrazione del vaccino e le patologie del bambino. A riportare la notizia è il Resto del Carlino di Modena. Il tribunale ha accertato l'illegittimità del silenzio del Ministero riguardo alla domanda presentata dalla famiglia in base alla legge 229/2005 sul riconoscimento di un risarcimento per i danneggiati da complicanze irreversibili causate da vaccinazioni obbligatorie.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: