Notte di tensioni dopo Lazio-Celtic: un tifoso accoltellato e 12 ultrà arrestati

Un 20enne è stato aggredito con una lama qualche ora dopo la partita di Europa League all'Olimpico. Mercoledì sera stesso copione per altri due sostenitori della squadra scozzese in una birreria a Roma

8 novembre 2019
10:20
Condividi

Notte di sangue nella Capitale. Un altro tifoso del Celtic è stato accoltellato a Roma. Si tratta di un 20enne che è stato trasportato in ospedale in codice giallo. L'episodio è avvenuto qualche ora dopo la partita tra Lazio e Celtic nel quartiere Prati. Mercoledì sera, alla vigilia del match, altri due tifosi scozzesi erano stati accoltellati nella Capitale in una birreria di Via Nazionale, un 52enne e un 35enne. L’aggressione del 20enne, invece, è avvenuto in via Leone IV, al centro di Roma. Il giovane è stato avvicinato da un uomo, intorno alle 2.30, che lo ha colpito con una lama nella zona lombo sacrale per poi dileguarsi salendo su un bus. Sul posto è intervenuto il 118 che ha soccorso il ferito in codice giallo, oltre ai carabinieri. I militari del Nucleo investigativo hanno proceduto ai rilievi di rito.

Il bilancio degli scontri tra tifoserie rivali

Gli scontri tra le tifoserie rivali hanno portato all’arresto di dodici tifosi laziali, tre sostenitori del Celtic accoltellati e altri sette tifosi scozzesi sottoposti a Daspo per una durata di 5 anni. A questo bisogna aggiungere otto denunciati fra biancocelesti e scozzesi ed un agente di polizia ferito ferito durante gli scontri e trasportato al Policlinico Umberto I. Non è in gravi condizioni. Questo il bilancio delle tensioni che hanno accompagnato la partita giocata allo stadio Olimpico fra SS Lazio e Celtic Glasgow, con tensioni prima, durante e dopo il match.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio