Europee, giovani e voto: esperti a confronto a Reggio Calabria

VIDEO | La tavola rotonda, dal tema emblematico “La Calabria: una regione per i giovani?” ha permesso agli intervenuti, moderati da Domenico Rositano, responsabile dell’Ufficio Europa del Gruppo Pubbliemme, di fare il punto sulle possibilità offerte ai neo elettori da parte del’Unione Europea

di M LT
11 maggio 2019
11:42
5 condivisioni

Si è tenuto nei giorni scorsi, a Reggio Calabria, un incontro destinato ad approfondire il rapporto tra giovani, Europa e regione in vista dell’appuntamento elettorale del 26 maggio.
La tavola rotonda, dal tema emblematico “La Calabria: una regione per i giovani?” ha permesso agli intervenuti, moderati da Domenico Rositano, responsabile dell’Ufficio Europa del Gruppo Pubbliemme, di fare il punto sulle possibilità offerte ai neo elettori da parte dell’Unione. Tutti gli intervistati hanno difatti concordato sull’oportunità rappresentata dall’Europa, per giocarsi un futuro migliore, avvantaggiandosi di opportunità che, da sole, il nostro sistema Paese, soprattutto al Sud, non sempre riesce a dare. Tra gli ospiti, Francesco Galtieri esperto di relazioni internazionali, per anni dirigente delle Nazioni Unite per la prevenzione e soluzione dei conflitti e coordinatore del progetto Euro Med per l'Università Federico II di Napoli. Accanto a lui, Amalia Giordano di Connecting EuropeSamuele Furfaro di Macingo, startup calabrese che offre un sistema per incrociare domanda e offerta di trasporto merci, e Vincenzo Giordano (Verde Europa).

 

Europa strategica

«Un’occasione importante, alla vigilia dell’appuntamento elettorale europeo del 26 maggio, per tornare a sottolineare quanto sia strategico per i giovani calabresi l’avvicnarsi con convinzione e consapevolezza all’Europa – ha dichiarato il moderatore e co-promotore dell’evento, Domenco Rositano, per LaC Europa -. Una presenza, la nostra - ha quindi proseguito l'esperto in politiche comunitarie -, che si inserisce nel solco dell’impegno forte del Gruppo Pubbliemme. L'hub di comunicazione  e media che controlla il Network LaC, grazie al progetto laC Europa ha oggi una voce forte e autorevole, nel raccontare le politiche di coesione nel Mezzogiorno».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

M LT
Giornalista
Monica La Torre, padre calabrese e madre umbra, nasce a Tropea 50 anni fa. Nenache cinquenne, è costretta da un destino avverso ad emigrare in una ridente cittadina tra Assisi e Spoleto, nel regno di Don Matteo. Passa gli ultimi 46 anni a lamentarsi per questa sorte ria, senza riuscire a trovare una scusa valida per ri-trasferirsi. Di mestiere fa la nostalgica. Nei ritagli di tempo si è laureata, ha cambiato un numero imprecisato di lavori, ha imparato a memoria le uscite della Salerno Reggio Calabria, attraversato a nuoto lo stretto di Messina, rovinato la giovinezza con vent'anni di partita IVA. Senza merito alcuno, è circondata di persone belle, che ne sopportano il pianto greco da emigrata inconsolabile. E' malata di mare ed happy hour. Tutti sanno che convive con due vizi innominabili. Quella cosa con la quale non si mangia chiamata: ARTE, e quella cosa che in Calabria è meglio dimenticare, chiamata: NATURA. Crede che la bellezza salverà il mondo, ma non il suo, perché la rivoluzione delle coscienze avverrà 24 ore dopo il suo trasferimento "altrove". Non per questo, si incazza di meno con le "capre". Non ha avversione per il denaro: è il denaro che ne ha per lei.  
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio