LaC Europa protagonista al porto di Tropea della “Giornata per il mare”

L’evento regionale della European green week vedrà la partecipazione di amministratori, imprenditori, studenti e appassionati di vela. Unico appuntamento regionale per la Settimana europea dell’ambiente

di Monica La Torre
11 maggio 2019
17:15
110 condivisioni
Il porto di Tropea
Il porto di Tropea

Si avvicina la European green week, ovvero la settimana Settimana verde dell'Ue, dal 13 al 17 maggio 2019. In tutta Europa si farà il punto sul processo di attuazione delle leggi legate al settore ambientale e si metteranno in risalto i successi ottenuti e le sfide che ancora attendono l’Europa.

LaC Europa per l’ambiente

In tale contesto, in partnership con la Commissione Europea, il Gruppo Pubbliemme hub nazionale di comunicazione e media proprietario del Network LaC, ha in programma lunedì 13 maggio la "Mediterranea - giornata per il mare", convegno dedicato alla tutela dell’ambiente, in occasione del quale verrà presentato anche il progetto LaC Europa. Aggiudicatosi nei mesi scorsi il bando della Direzione generale politiche regionali della Commissione Europea per comunicare le politiche di coesione, il Gruppo ha infatti iniziato un'opera di sensibilizzazione volta a radicare nei cittadini la consapevolezza di cosa fa L'Unione per il nostro sviluppo, nella cui programmazione si inserisce anche l’incontro tropeano.

L’evento

Sede della "Mediterranea", sarà il Porto di Tropea, dove la società di gestione, Porto di Tropea S.p.A. ha messo a disposizione grazie alla disponibilità dell'amministratore delegato e direttore, dottor Vincenzo Di Salvo, la terrazza del Marina yacht club. I lavori si apriranno alle 10.00, con i saluti del Sindaco della cittadina tirrenica Giovanni Macrì.
Tra i relatori, il Direttore Generale del Gruppo Pubbliemme e Direttore Editoriale del Network LaC Maria Grazia Falduto, il Direttore del Porto di Tropea Vincenzo Di Salvo, il Presidente del Gal – Gruppo Azione Locale Terre Vibonesi e Sindaco di Gerocarne Vitaliano Papillo, il Presidente del club velico Santa Venere di Vibo Valentia Marina Gianfranco Manfrida, il rappresentante e socio del Vela Club di Tropea Franco Scuro. Moderatore, Domenico Rositano, responsabile LaC Europa. In sala, il Presidente Pubbliemme Domenico Maduli, autorità civili e militari, il Preside del liceo Scientifico F.lli Vianeo di Tropea Nicolantonio Cutuli insieme alla classe referente del progetto ministeriale “Guardiani della Costa”.

Temi e prospettive

Tema, appunto, la salvaguardia del mare e delle risorse ambientali della costa. Con l’occasione, verrà presentato il progetto LaC Europa del Gruppo Pubbliemme. L’evento si chiuderà con una dimostrazione laboratoriale dei maestri vasai di Gerocarne ed un cafe aperitif con prodotti tipici offerti dal Gal.


«Il Gruppo Pubbliemme si è aggiudicato un grant da parte della Commissione Europea, che grazie al progetto LaC Europa racconta le storie di successo della politica di coesione in Calabria, Sicilia e Basilicata – ha dichiarato a tale proposito Maria Grazia Falduto -. Dobbiamo essere orgogliosi, come italiani, come calabresi di questo successo, che ci offre l’opportunità di scrivere una nuova narrazione del Sud e dell’Europa. Ed il nostro compito, inizia proprio dall’ambiente, dalle sue bellezze e dai tesori da conservare e proteggere. Per questo, è importante che la Giornata europea dell’ambiente sia stata organizzata, in Calabria, proprio dal nostro gruppo. Un segnale forte di quanto vogliamo andare a fare per i territori e per la loro crescita sostenibile».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Monica La Torre
Giornalista
Monica La Torre, padre calabrese e madre umbra, nasce a Tropea 50 anni fa. Nenache cinquenne, è costretta da un destino avverso ad emigrare in una ridente cittadina tra Assisi e Spoleto, nel regno di Don Matteo. Passa gli ultimi 46 anni a lamentarsi per questa sorte ria, senza riuscire a trovare una scusa valida per ri-trasferirsi. Di mestiere fa la nostalgica. Nei ritagli di tempo si è laureata, ha cambiato un numero imprecisato di lavori, ha imparato a memoria le uscite della Salerno Reggio Calabria, attraversato a nuoto lo stretto di Messina, rovinato la giovinezza con vent'anni di partita IVA. Senza merito alcuno, è circondata di persone belle, che ne sopportano il pianto greco da emigrata inconsolabile. E' malata di mare ed happy hour. Tutti sanno che convive con due vizi innominabili. Quella cosa con la quale non si mangia chiamata: ARTE, e quella cosa che in Calabria è meglio dimenticare, chiamata: NATURA. Crede che la bellezza salverà il mondo, ma non il suo, perché la rivoluzione delle coscienze avverrà 24 ore dopo il suo trasferimento "altrove". Non per questo, si incazza di meno con le "capre". Non ha avversione per il denaro: è il denaro che ne ha per lei.  
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio