Fondi europei: eccellenze a Napoli, premiato il Polo tecnologico

VIDEO | Un riconoscimento importante quello che la Commissione europea ha attribuito alla Regione Campania, individuando il progetto del complesso universitario di San Giovanni a Teduccio della Federico II quale “best practice” per l’utilizzo dei finanziamenti della politica di coesione

martedì 7 maggio 2019
16:10
19 condivisioni

Presso il complesso universitario di San Giovanni a Teduccio a Napoli è stata lanciata la campagna di comunicazione dell’Unione Europea “Europe in my region - l’Europa nella mia regione” #EUinmyRegion - che ogni anno seleziona le migliori buone pratiche di utilizzo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) premiandole con azioni informative destinate al grande pubblico. Tra questi, appunto, il Campus universitario di San Giovanni, riconosciuto come uno dei principali interventi di rigenerazione urbana realizzati in Europa grazie all’intervento integrato di Regione Campania e Unione Europea.

 

Il recupero dell’area industriale con i fondi europei

L’evento di lancio della campagna integrata di comunicazione è iniziato con la visita alla struttura e al cantiere e subito dopo è stato inaugurato un totem multimediale interattivo che sino al 5 giugno permetterà agli utenti un’esperienza di interazione con il bene oggetto del finanziamento. A seguire un primo bilancio sociale dell'intervento di recupero dell’area “ex Cirio” a cui hanno preso parte rappresentanti della Regione Campania, dell’Università Federico II, della Commissione Europea, oltre che dell’hub tecnologico a cui afferiscono Apple Developer Academy Napoli, ENI, TIM, CISCO e Campania New Steel.  Il lancio della campagna, oltre a celebrare la lungimiranza di riconvertire un’area industriale abbandonata, utilizzando risorse europee afferenti ai fondi strutturali FESR e FSE, è stata anche l’occasione per fare il punto sull’ecosistema campano dell’Innovazione creato dalla Regione Campania che ha trovato nel Polo Universitario di San Giovanni uno dei principali attrattori di grandi player globali.

 

Una maratona per innovare la Pubblica amministrazione

Alla presenza dei rappresentanti della Commissione europea e degli altri attori dell’hub tecnologico della Federico II, sono state presentate le attività sugli Open Data della Regione Campania insieme alla piattaforma I.TER, l’anagrafe digitale delle Entità e degli Eventi Territoriali della Campania. Tutto questo, mentre oltre 200 giovani provenienti da tutto il mondo hanno colto la sfida di individuare, in una maratona senza sosta di 48 ore (“hackathon”), soluzioni tec, tecnologicamente all’avanguardia, in grado di innovare la Pubblica Amministrazione.

Francesco Foglia

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: