LaC Europa entra in classe: a Palmi il primo evento dedicato agli studenti

Venerdì 24 gennaio al Liceo Pizi si parlerà di Ue con tutti i protagonisti del progetto targato Pubbliemme. “Europa 10 e lode” ha come obiettivo la comunicazione delle politiche di coesione nelle regioni del Mezzogiorno

di Monica La Torre
21 gennaio 2020
18:13
26 condivisioni

LaC Europa sale in cattedra. E lo fa dalle aule delle scuole di Palmi, prima città ad essere teatro dell'evento Europa 10 e Lode, dedicato agli studenti delle scuole superiori. Il progetto di comunicazione e sensibilizzazione pensato dal Gruppo Pubbliemme per parlare d'Europa ai cittadini di Basilicata, Calabria e Sicilia entra quindi nel vivo. L'hub di comunicazione e media, aggiudicatosi una call diretta della DG Regio della Commissione proprio per rafforzare la percezione dell'Unione e la cittadinanza attiva, promuove dal suo ufficio di Bruxelles una serie di incontri pensati per i ragazzi, cittadini di domani. Per il Gruppo è l'ultima apertura, in ordine di tempo, all'educazione civica. L'ulteriore conferma della forte vocazione sociale e culturale che ne muove le azioni. 

 

Europa 10 e Lode

Teatro delle iniziative saranno i migliori istituti secondari delle regioni, selezionati in base alle eccellenze della loro programmazione. Primo appuntamento, quello dedicato alla Calabria: a Palmi, il 24 gennaio alle ore 10, l'aula magna del Liceo Nicola Pizi di Palmi, comprendente gli indirizzi Classico, Scientifico e Artistico, vedrà intervenire tutti i protagonisti del progetto LaC Europa. Gli attori delle storie di successo, i direttori editoriali e di progetto, i comunicatori che in questi mesi hanno parlato di Europa e lo hanno fatto in Italia e a Bruxelles; e ancora i giornalisti, i social media manager: saranno loro a riferire ai giovani liceali cosa fa l’Europa per loro, partendo da esempi concreti, tangibili, visibili

 

Liceo Pizi: il programma

A partire dalle ore 10.00, ai saluti della dirigente scolastica Maria Domenica Mallamaci seguirà la prima sessione dei lavori, dedicata al progetto LaC Europa. Il Direttore generale del Gruppo Pubbliemme Maria Grazia Falduto- che racconterà ai ragazzi finalità e aspetti dell’esperienza europea, sarà seguito dal ricercatore Unical e giornalista Francesco Foglia, in skype call da Bruxelles, (“Le istituzioni europee”), e dal social media manager Francesco Rende (“la comunicazione”). Spazio quindi alle storie di successo, ai protagonisti di investimenti fruttuosi. Alla giornalista Concetta Schiariti, responsabile comunicazione del Porto di Gioia Tauro, spetterà il compito di raccontare le attività dell’autorità portuale, si alternerà l’architetto Domenica Porpiglia, referente di progetto per il recupero del Borgo delle ceramiche di Seminara, e Samuele Furfaro, giovane imprenditore che con la sua Macingo ha mostrato l’efficacia, anche al Sud di una buona progettualità all’avanguardia. A moderare l’incontro, Domenico Rositano, responsabile dell’Ufficio Europa del Gruppo Pubbliemme.

 

Il compito più delicato

«Sin dal primo giorno di lavoro al progetto LaC Europa sapevamo che la scommessa da vincere era arrivare al cuore dei nostri giovani – ha dichiarato Maria Grazia Falduto -. Europa 10 e Lode nasce per questo: attivare la partecipazione degli studenti, coinvolgerli nella scoperta dei valori dell'integrazione, spingerli a riflettere su cosa significa, oggi, essere cittadini comunitari. Da Palmi, parte la parte più viva e più bella del nostro lavoro: quella che servirà ad educare alla cittadinanza europea».

Monica La Torre
Giornalista

Monica La Torre, padre calabrese e madre umbra, nasce a Tropea 50 anni fa. Nenache cinquenne, è costretta da un destino avverso ad emigrare in una ridente cittadina tra...

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio