Svincolo Mileto-Paravati sull’A2, al via le attività di progettazione

L’importo finanziato è pari a 20 milioni di euro. L’opera consentirà un rapido collegamento con la Villa della gioia voluta dalla mistica Natuzza Evolo

di Redazione
20 settembre 2019
12:35
27 condivisioni
Svincolo Mileto-Paravati
Svincolo Mileto-Paravati

 Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando per le attività di progettazione e direzione lavori, la Regione Calabria ha dato avvio alle attività per la realizzazione del collegamento rapido tra lo svincolo di Mileto (A2) e Paravati. Lo riferisce una nota stampa della Regione.

Il collegamento Mileto-Paravati

«Il collegamento Mileto – Paravati è un progetto che riveste una grande importanza sotto molti punti di vista» ha dichiarato al riguardo  il presidente della Regione Mario Oliverio che ha precisato: «Investiamo in infrastrutture in un territorio fra i più difficili della Calabria, per facilitare l’accesso a un luogo di elevato valore simbolico della nostra terra e si potenzia l’accessibilità ad una destinazioni turistico religiosa. È un obiettivo che ci siamo posti nella nostra azione di Governo e che portiamo a buon fine. La realizzazione dell’opera consentirà di migliorare la mobilità nell’area».

20milioni di euro l’importo finanziato

L’intervento è finanziato nell’ambito dell’Accordo di Programma con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con Fondi di sviluppo e Coesione della Calabria che individua la Regione come soggetto attuatore. Per il collegamento Mileto-Paravati l’importo finanziato è pari a 20 milioni di euro. Per assicurare la massima diffusione, il bando è stato pubblicato su quotidiani a diffusione nazionale e regionale. È finalizzato all’individuazione di studi tecnici con elevata e comprovata competenza, a cui saranno affidati gli incarichi di progettazione di fattibilità, definitiva ed esecutiva, nonché la direzione dei lavori (aggiudicati anche a singoli lotti).

Gli studi di progettazione

Con l’obiettivo di garantire una elevata qualità tecnica dei sei progetti, sono stati individuati criteri molto stringenti per l’individuazione degli studi di progettazione. Il bando unico, proposto in una forma adottata per la prima volta in Calabria, si specifica nel documento, assicurerà massima trasparenza, maggiore qualità nella progettazione, azzeramento del rischio di contenzioso. La procedura seguita garantirà l’esecuzione di opere compatibili con le risorse assegnate e, pertanto, favorirà maggiore rapidità nelle fasi esecutive nel rispetto dei relativi cronoprogrammi.  

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio