Catanzaro, strisce blu anomale: il sindaco chiede provvedimenti disciplinari -VIDEO

L'amministratore unico di Amc, Giorgio Margiotta, tenta di gettare acqua sul fuoco assicurando che si tratta di lavori non ancora completati e non collaudati

di Luana  Costa
lunedì 20 agosto 2018
13:36
4 condivisioni

Chi ha commesso errori dovrà pagare. Ci va giù pesante il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, dopo il caso mediatico scatenato dalla realizzazione di stalli "anomali". Già durante gli interventi di ripitturazione delle strisce blu in città, sui social si era sollevato un polverone di commenti per l'esecuzione di lavori non proprio a regola d'arte. Gli stalli per la sosta delle auto erano stati disegnati ai piedi di scalinate, dinnanzi ad accessi pedonali o a passi carrabili facendo infuriare il sindaco Sergio Abramo che lontano dalla città per godere di qualche giorno di ferie ha immediatamente richiesto ai vertici dell'Amc controlli e verfiche. Il primo cittadino ha infatti chiesto al direttore generale dell’Amc, Marco Correggia, di aprire un provvedimento disciplinare nei confronti dei responsabili degli stalli per la sosta sulle strisce blu realizzati in maniera anomala nel centro storico e nella zona nord della città. Da parte sua il dg ha assicurato che individuerà i responsabili e procederà con le sanzioni previste.

 

Già durante il fine settimana Sergio Abramo aveva chiesto alla municipalizzata di eliminare le anomalie e i tecnici erano intervenuti applicando colate di vernice nera ma perchè gli errori vengano definitivamente cassati bisognerà attendere ancora. Saranno infatti necessari macchinari specifici di cui l'azienda municipalizzata non dispone e da appaltare all'esterno, immediatamente dopo la pausa ferragostana. Interpellato sulla vicenda l'amministratore unico di Amc, Giorgio Margiotta, ha tentato di gettare acqua sul fuoco: «L'Amc ha provveduto ad installare circa 1.500 stalli, quindi che ci sia stato qualche errore è possibile, è umano» ha dichiarato ai microfoni di LaC. «Si tratta di lavori provvisori che devono essere completati e collaudati».

 

Luana Costa

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: