Al re del bergamotto di Calabria il titolo di Cavaliere del lavoro

Giovanni Francesco Capua è stato insignito dell'importante riconoscimento dal Presidente Mattarella, unico calabrese tra venticinque

di Redazione
23 ottobre 2019
11:16
367 condivisioni
Un momento della cerimonia e Giovanni Francesco Capua
Un momento della cerimonia e Giovanni Francesco Capua

Attaccamento verso il proprio territorio, esperienza lunga generazioni e cura nei confronti di un’azienda che ha fatto storia e che scrive, al contempo, il presente. Questa l’essenza, è proprio il caso di dirlo, della Capua 1880 Srl, attiva da ben cinque generazioni nella produzione di oli essenziali agrumari, in particolare di bergamotto, alla cui guida c’è Giovanni Francesco Capua, 62 anni, di Reggio Calabria insignito ieri, direttamente dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del titolo di Cavaliere del lavoro, unico calabrese tra i 25 che hanno ricevuto l’ambito riconoscimento.

 

Chi è

Giovanni Francesco Capua è presidente di Capua 1880 Srl, attiva da cinque generazioni nella estrazione e produzione di essenza di bergamotto e olii essenziali agrumari. Dopo la laurea in Economia e Commercio e una specializzazione in Statistica Economica, nel 1980 entra nell’azienda di famiglia con incarichi nell’area commerciale fino a diventarne amministratore unico nel 2010.

 

Ha contribuito personalmente alla messa a punto di tecniche per l’eliminazione di sostanze fototossiche presenti nel bergamotto e di tecnologie per l’estrazione a freddo delle parti volatili del succo dei frutti, ottenendo estratti con una concentrazione di elementi aromatici 150 volte superiore rispetto a quella dei succhi freschi.

 

Sotto la sua guida l’azienda ha sviluppato la propria presenza sui mercati esteri arrivando a coprire oltre il 60% della domanda di essenza di bergamotto proveniente dalle multinazionali della profumeria, della cosmetica e della detergenza e oltre il 30% della richiesta di altre essenze agrumarie.

 

Attento alla tutela dell’ambiente ha promosso la sigla di accordi di filiera con gli agricoltori locali per il rispetto di disciplinari di qualità di coltivazione e nel 2018, con l’acquisizione di un fondo agricolo di 32 ettari a Condofuri (Rc) ha dato vita al progetto “Capua – Fattoria degli Agrumi” per una coltivazione diretta e sostenibile degli agrumi. Oggi l’azienda, con una capacità produttiva di oltre 2.650 tonnellate l’anno di olii essenziali ed estratti aromatici, opera attraverso il sito di San Gregorio  dedicato alla lavorazione degli agrumi e lo stabilimento di Campo Calabro, nel quale sono presenti il centro di ricerca e sviluppo, le tecnologie di separazione molecolare e un impianto di stoccaggio con una capacità di 500 tonnellate.

 

In linea con il processo di crescita aziendale, ha avviato un piano di investimenti per 10 milioni di euro che entro il 2022 porterà alla completa automazione dei processi produttivi e alla realizzazione di un terzo stabilimento altamente innovativo a Pellaro.

 

Capua 1880 è oggi presente sui mercati internazionali con un’attività diretta di vendita presso i propri clienti in 54 paesi e un export superiore al 95%. Ogni anno investe tra il 3% e il 5% del fatturato in ricerca su nuove tipologie di essenze. Collabora con l’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria in studi e progetti sulla sostenibilità nel settore dell’agricoltura e del frutto di bergamotto e sostiene il finanziamento di borse di studio, anche in collaborazione l’Università di Messina. Occupa 82 dipendenti.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio